PER LA DIFESA DEI 298 MACACHI DI CAMARALES (TARRAGONA

28/ott/2004 17.16.04 Nina Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PER LA DIFESA DEI 298 MACACHI DI CAMARALES (TARRAGONA)
From: "ursula"
Date: Tue, 26 Oct 2004 13:06:56 +0200
FIRMA QUI e DIFFONDI:
http://www.altarriba.org/camarles/MailPrimatesIT.htm

PER LA DIFESA DEI 298 MACACHI DI CAMARALES (TARRAGONA) CHE ATTENDONO
DI ESSERE TRASPORTATI IN UN LABORATORIO DI VIVISEZIONE TEDESCO.
Lettera a Pasqual Maragall, Presidente del Governo Catalano
Il Presidente del Governo Catalano, Pasqual Maragall, riceverà questa
lettera, dovete solo riempire il form qui sotto e il vostro nome figurerà
tra i
firmatari. Una copia della vostra mail arriverà alla Fondazione
Altarriba.

Egregio Signor Pasqual Maragall i Mira Presidente del Governo Catalano

Sig. Presidente,

Con questa lettera e in base allo spirito della Legge 22/2003 del 4
luglio, sulla Protezione degli Animali in Catatonia, chiedo che il Governo
da voi
presieduto, anche per mezzo dei Ministeri e dei Dipartimenti competenti,
si attivi con ogni mezzo a disposizione per impedire che i 298 primati
appartenenti alla specie Macaca Fascicularis, attualmente bloccati a
Camarales (Tarragona), nelle strutture della società Centre de Recherches
Primatologiques Ltd, siano prelevati dalle suddette strutture e inviati
all'estero come
animali per la sperimentazione da laboratorio.

Sollecito inoltre questo intervento, ricordando le azioni precedentemente
intraprese dalle autorità di altri paesi, concluse con il sequestro e la
protezione ufficiale dei primati importati per la vivisezione. I macachi,
sono una specie molto vicina all'uomo e hanno sviluppato una propria
cultura.
Sono stati studiati da scienziati di tutto il mondo prima ancora che si
scoprissero le stesse abilità degli scimpanzé.

Spero che il Governo della Catalonia, così come ha difeso il diritto dei
cittadini di Camarales a non avere nel proprio municipio allevamenti di
questo genere, intervenga subito per garantire la sicurezza e la
salvaguardia
dei macachi, sia attraverso il Governo catalano stesso, sia in
collaborazione
con l'organizzazione per la protezione degli animali, che si è offerta di
collocarli in rifugi specializzati.

Mi permetto di concludere questa lettera con l'augurio che il Governo
della Catalonia mantenga anche in questa situazione lo stesso impegno
mostrato
per il rispetto degli animali e il rafforzamento legale della loro
protezione,
che ha fatto della Catatonia un esempio da seguire nel resto della Spagna e
di
tutta l'Europa,
Distinti saluti,

INVIA QUI:

http://www.altarriba.org/camarles/MailPrimatesIT.htm

--------------------------------------------------------------------------------
[PROTESTA] Morini: Obiettivo della settimana: ripulire ancora larete!Da
chiuderemorini@LIBERO.ITOBIETTIVO DELLA SETTIMANA: scegliere un
collaboratore dell'allevamento e contattarlo per tutta la settimana
chiedendo delucidazioni sulle motivazioni che spingono a sostenere la
vivisezione, offrendo invece una ragionata e sensata richiesta di non
contribuire alla tortura animale e all'avvelenamento farmaceutico che ne
deriva.Pochi minuti della tua settimana possono valere tantissimo nella
lotta contro la quotidiana strage di vita nei laboratori. Non dimenticarlo,
e non attendere sempre che siano altri a fare quello che potresti fare te
stesso. Non essere spettatore dei risultati altrui, ma parte attiva di un
cambiamento.----------------------------------------Vogliamo togliere le
pubblicità di Morini dai siti internet, così come moltissimi hanno già fatto
rispondendo positivamente alle nostre e alle vostre segnalazioni.I seguenti
siti invece non hanno ancora risposto, pertanto vi invitiamo a contattarli
chiedendo di considerare il fatto che tra i loro annunci e nei loro siti si
nasconde una ditta implicata da 50 anni con la vivisezione e le torture agli
animali.Ditegli di visitare il sito www.chiuderemorini.net e di contattare
la campagna presso chiuderemorini@libero.it.Spendi un minuto della tua
giornata per tutta la settimana a mandare una e-mail a tutti questi siti.1)
**www.comuni-italiani.it**contattateli presso: info@prometheo.it,
info@comuni-italiani.it2) ** www.lombardiaannunci.it **contattateli alle
seguenti e-mail: assistenza@lombardiaannunci.it,
pubblicita@lombardiaannunci.it, proposte@lombardiaannunci.it,
commenti@lombardiaannunci.it, webmaster@lombardiaannunci.it3) **
www.nuoveproposte.it **Hanno risposto ad un nostro contatto dicendo di avere
rimosso l'annuncio presente ma questo è ancora visibile. L'annuncio è il
numero 689.contattateli alla seguente e-mail: nuoveproposte@inwind.it4) **
www.tuttosicilia.com **Contattateli alla seguente
e-mail:info@tuttosicilia.com5) le mail del sito cavallomagazine.it non hanno
mai dato risposte, e sono anche tornate indietro più volte. Provate a
contattare queste nuove che abbiamo reperito:direttore@cavallomagazine.it,
redazione@cavallomagazine.it6)**www.milanomia.com**contattateli presso:
manitta@aruba.itQueste sono le mail tutte insieme da utilizzare con copia e
incolla:info@prometheo.it, info@comuni-italiani.it,
assistenza@lombardiaannunci.it, pubblicita@lombardiaannunci.it,
proposte@lombardiaannunci.it, commenti@lombardiaannunci.it,
webmaster@lombardiaannunci.it, nuoveproposte@inwind.it,
info@tuttosicilia.com, direttore@cavallomagazine.it,
redazione@cavallomagazine.it, manitta@aruba.it
--------------------------------------------------------------------------------
PER I CANI DELLA TURCHIA
e la Turchia vuole entrare in Europa?---------- * Subject: e la Turchia
vuole entrare in Europa? * From: "ursula"
<<mailto:1>ursuland@tele2.it> * Date: Sat, 23 Oct 2004 12:45:32
+0200 * Disposition-notification-to: "ursula"
----------Quella che segue è una richiesta di firma per
la protezione dei cani in Turchia, e per l'insegnamento del rispetto degli
animali nelle scuole.Al momento in cui scrivo sono già state raccolte 2671
firme.Riassumo brevemente: Un ragazzo di 14 anni ha incendiato un cane e i
vicini non sono intervenuti, anzi qualcuno ha lanciato dei sassi al cane
morente.Diamo una mano all Turchia per migliorare le leggi sulla protezione
animali. Per favore firmate la petizione all'indirizzo sotto
indicato.http://www.petitiononline.com/animals8/petition.html>http://www.PetitionOnline.com/animals8/petition.htmlper
favore visionate i commenti di chi ha firmato in precedenza, sono molto
interessanti.non è facile immaginare come stanno le cose in Turchia, gli
animali non hanno nessun valore e chi difende gli animali viene minacciato e
i rifugi devono essere presidiati per evitare danni apersone e animali. In
qualche città ci sono rifugi per animali abbandonati, ma se gli animali
potessero parlare direbbero che preferirebbero morire prima di arrivarci.Le
pratiche di sterilizzazione e adozione non vengono adottate perchè le
persone sono ignoranti. Se fate un viaggio a Istambul e dintornitroverete
animali morti e feriti ovunque per strada. La maggior partedelle attività
protezionistiche sono attuate da stranieri.------------------------Subject:
Fw: PETITION PLS.."THROWING STONES at BURNING DOG!!!!!!!" A 13- 14-year-old
boy threw fuel at a stray dog and burnt it in front of a silent
neighborhood, watching the poor animalâ?Tspainful writhing. It was reported
that stones were also thrown at theburning dog.>>Hi Friends, let's see if we
can give a hand to Turkey to improve theiranimal laws. Please sign
petition. Thanks.
Adelahttp://www.petitiononline.com/animals8/petition.html>http://www.PetitionOnline.com/animals8/petition.htmlIts
hard to imagine what its like in Turkey; animals do not have anyvalue,
people of animalwellfare arethreatened and shelters must have guards to
protect workers and animals.In some cities there are shelters, but if
animals could talk they wouldtell us they prefered dead above most municipal
shelters.the neurter and release solution is not widely spread and the
peopleare ignorant.making a a trip trough istanbul or somewhere else in
turkey you will find injured and dead animals aloingside thestreets.most
animal wellfare activities are initiated by foreigners.regards linda
--------------------------------------------------------------------------------
IL CASO DI CABIRIA E MARGOT
From: Cabiria e Margot
To:
Sent: Tuesday, October 26, 2004 4:54 PM
Subject: Re: comunicato stampa LIDA_Cabiria Margot


Ciao a tutti vi inoltro il comunicato redatto dalla Lida e dalla Lega per
la difesa del Cane al quale hanno già aderito diverse associazioni.
(LAV, ENPA, LAC, ass. Progetto GAIA, Agire ora, Gevam Onlus, EXecutive
live, Amici degli animai valle Susa, associazione Pinco Pallino,
associazione pluto progetto fauna...).
Se aderite anche voi mandate una mail di adesione alla LIDA o a me.
Appena avremo raccolto un buon numero di adesioni lo mandiamo alla
stampa E lo divulghiamo.
Il 6 Novembre ci sarà una manifestazione ad Ivrea.
Grazie mille
Cristina


--------------------------------------------------------------------------------

From: ursula
ursuland@tele2.it


CAMPAGNA CONTRO IL "TORO DELLA VEGA" - TORDESILLAS - SPAGNA

Il toro "Rodanero" è stato assassinato il 14/9/04 a Tordesillas, in Spagna.

Migliaia di tori come Rodanero sono brutalmente assassinati in Spagna o
nelle corride o in feste popolari (le cosiddette "fiestas").

Tu puoi fare la differenza. Per favore invia la cartolina in allegato alle
autorità di Tordesillas e anche alla Chiesa Cattolica.

Non dimenticare che questo massacro è fatto in onore di un Santo. Ricorda
che nel 2005 un altro toro sarà trafitto con delle lance fino a morire in
questa festa barbara e macabra. Invia le proteste tutto l'anno.

Questa campagna continuerà fino a quando questo spargimento di sangue non
cesserà.

ayto.tordesillas@dip-valladolid.es,
soturmadrid@cict.jcyl.es,
presidente_responde@cpat.jcyl.es,
alfonso.fernandez@cpat.jcyl.es,
turismo@tordesillas.net,
iuvalladolid@iuvalladolid.org,
conferenciaepiscopal@planalfa.es

Attachment: 37k (image/jpeg) rod_03b.jpg



--------------------------------------------------------------------------------

PER LA DIFESA DEI 298 MACACHI DI CAMARALES (TARRAGONA)

From: "ursula"
PER LA DIFESA DEI 298 MACACHI DI CAMARALES (TARRAGONA) CHE ATTENDONO DI
ESSERE TRASPORTATI IN UN LABORATORIO DI VIVISEZIONE TEDESCO.
Lettera a Pasqual Maragall, Presidente del Governo Catalano
Il Presidente del Governo Catalano, Pasqual Maragall, riceverà questa
lettera, dovete solo riempire il form qui sotto e il vostro nome figurerà
tra i firmatari. Una copia della vostra mail arriverà alla Fondazione
Altarriba.

Egregio Signor Pasqual Maragall i Mira
Presidente del Governo Catalano

Sig. Presidente,

Con questa lettera e in base allo spirito della Legge 22/2003 del 4 luglio,
sulla Protezione degli Animali in Catatonia, chiedo che il Governo da voi
presieduto, anche per mezzo dei Ministeri e dei Dipartimenti competenti, si
attivi con ogni mezzo a disposizione per impedire che i 298 primati
appartenenti alla specie Macaca Fascicularis, attualmente bloccati a
Camarales (Tarragona), nelle strutture della società Centre de Recherches
Primatologiques Ltd, siano prelevati dalle suddette strutture e inviati
all'estero come animali per la sperimentazione da laboratorio.

Sollecito inoltre questo intervento, ricordando le azioni precedentemente
intraprese dalle autorità di altri paesi, concluse con il sequestro e la
protezione ufficiale dei primati importati per la vivisezione. I macachi,
sono una specie molto vicina all'uomo e hanno sviluppato una propria
cultura. Sono stati studiati da scienziati di tutto il mondo prima ancora
che si scoprissero le stesse abilità degli scimpanzé.

Spero che il Governo della Catalonia, così come ha difeso il diritto dei
cittadini di Camarales a non avere nel proprio municipio allevamenti di
questo genere, intervenga subito per garantire la sicurezza e la
salvaguardia dei macachi, sia attraverso il Governo catalano stesso, sia in
collaborazione con l'organizzazione per la protezione degli animali, che si
è offerta di collocarli in rifugi specializzati.

Mi permetto di concludere questa lettera con l'augurio che il Governo della
Catalonia mantenga anche in questa situazione lo stesso impegno mostrato per
il rispetto degli animali e il rafforzamento legale della loro protezione,
che ha fatto della Catatonia un esempio da seguire nel resto della Spagna e
di tutta l'Europa,

Distinti saluti,

INVIA QUI:
http://www.altarriba.org/camarles/MailPrimatesIT.htm

--------------------------------------------------------------------------------

ROMA - CAMPAGNA STRAORDINARIA DI STERILIZZAZIONE

----- Original Message -----
From: Torre Argentina
torreargentina@tiscali.it







ASL ROMA 2



Straordinaria Campagna di Sterilizzazione dei gatti randagi di Roma





Portiamo a conoscenza di tutti gli interessati che la

ASL RMD , l’AISPA e Fondazione Mondo Animale, con la collaborazione di
ANPANA, ARCA, Associazione Culturale Colonia Felina di Torre Argentina,
ARAL, AZALEA e AVAR Fiumicino



Promuovono una

Campagna straordinaria di sterilizzazione gratuita

per i gatti randagi di Roma, della durata di due settimane,

estesa anche ai gatti di proprietari a basso reddito.





E’ possibile prenotare la sterilizzazione di uno o più gatti ai seguenti
numeri 06 65004888 - 65002415 - 65002407 - 65000306 chiedendo della
signora Scaramella.



Ciò è stato reso possibile dall’AISPA (Anglo-Italian Society for the
Protection of Animals) che ha finanziato l’acquisto di un’ ambulanza
attrezzata che consente di sterilizzare gli animali randagi sul posto. Tale
ambulanza appartiene alla Fondazione Mondo Animale di Castel Volturno.
Viene messa a disposizione, con l’opera sul campo della dr.ssa Dorotea
Fritz e dei suoi collaboratori, ovunque sia necessario intervenire per
contenere la sovrappopolazione felina.



La ASL di Roma D, nella persona del suo Direttore Dr. Claudio Fantini ha
dato la sua disponibilità a concedere spazi, materiale e personale per la
buona riuscita dell’evento.



Contiamo sulle tante persone che a Roma accudiscono i gatti randagi perché
approfittino di questa opportunità per fare sterilizzare i propri gatti di
colonia, maschi o femmine che siano.



Anche proprietari di gatti a basso reddito potranno accedere all’iniziativa
previa autocertificazione da firmare sul posto.

Sappiamo che il fenomeno del randagismo è reso ancora più drammatico
dall’abbandono di cucciolate indesiderate fatte nascere in casa, in parte
per disinformazione sulla pratica della sterilizzazione, in parte per
difficoltà economiche ad accedere ai servizi privati, dal costo ancora per
proibitivo per certe fasce di reddito.



La sterilizzazione è il più importante aiuto che si possa dare ai gatti
randagi o liberi. Solo a Roma si calcola in circa centottantamila il numero
di gatti di strada che si stanno riproducendo più in fretta che possono, con
esiti nefasti quanto alla crescita del fenomeno del randagismo, con il suo
carico di sofferenza per le bestiole, e con ricadute tremende dal punto di
vista economico ed emozionale sulle persone che li curano. Sono almeno in
ventimila a Roma, a prendersi cura dei gatti delle colonie romane, le
cosiddette “gattare”, a volte celebrate, ma più spesso diffamate e
perseguitate per il loro impegno.



Chiediamo a tutti di adoperarsi perché questa prima campagna sia un
successo. Si spera di poter fare almeno 500 sterilizzazioni in queste due
settimane. Telefonate e prenotate,

segnalando le vostre eventuali difficoltà di cattura.



Dal successo dell’iniziativa dipenderà la sua ripetizione regolare e
frequente.



Ricordare che:



1) il gatto deve possibilmente essere a digiuno dalla mezzanotte.

2) le gatte possono essere incinte a qualsiasi stadio di gravidanza.

3) Il gatto non deve presentare sintomi di malattia (febbre, tosse,
starnuti, diarrea, ecc.)

4)) Il gatto deve avere più di 6/7 settimane

5) Più gatti devono essere portati in gabbie separate.

6) I trasportini o gabbiette devono essere del tipo a rete di metallo e NON
di plastica.



Si raccomanda assolutamente la puntualità, sia all’arrivo che al momento del
ritiro.

Disdire l’appuntamento, se necessario, almeno due giorni prima
dell’appuntamento fissato








--------------------------------------------------------------------------------


AIUTIAMO IL CENTRO CANINO INTERNAZIONALE DI PALMA DI MALLORCA

----- Original Message -----
From: ursula
ursuland@tele2.it



Ciao a tutti, per favore aiutate il centro canino internazionale di Palma di
Mallorca a continuare i suoi lavori per il nuovo canile
grazie Ursula Mazzucchetti

lettera da inviare A:batlia@a-Palma.es
CC:informacion@centrocaninointernacional.org

oggetto: CENTRO CANINO INTERNACIONAL
lettera da mandare:
APOYO CON MI FIRMA, PARA QUE EL CENTRO CANINO INTERNACIONAL PUEDA SEGUIR CON
LOS TRABAJOS EN EL NUEVO REFUGIO
Nome Cognome
Stato



Sobre la terrible situación de El Centro Canino Internacional de Palma de
Mallorca y como podemos ayudar.

http://www.centrocaninointernacional.org/portalespanol2.htm



Juan Gil Ferragut

Presidente

El CENTRO CANINO INTERNACIONAL, es una Asociación privada sin animo de lucro
legalmente constituida, totalmente independiente y cuya única fuente de
financiación son las cuotas y donativos de sus socios y simpatizantes que
residen en Inglaterra, Alemania, EE.UU y en España últimamente.

La labor que desde hace mas de 30 años venimos realizando en Mallorca y mas
concretamente en la ciudad de Palma, es la de encauzar las inquietudes que
por parte de diversos colectivos, compuestos en su mayoría por ciudadanos
ingleses y alemanes residentes en la isla y últimamente la de españoles ,
tienen en relación al abandono indiscriminado, y la crueldad que ello
supone, de animales en general y de perros y gatos en particular en
Mallorca.

Dicha labor, que viene suponiendo un gran esfuerzo por parte de muchas
personas durante mucho tiempo, esta a punto de desaparecer si esta
corporación municipal no intercede urgentemente al respecto.

Queremos aprovechar este pleno, donde el grupo municipal de "Ezquerra
unida-Els Verds" realiza una propuesta de acuerdo relativa a "medidas para
la atención de los animales de compañía en Palma", para hacerles llegar
nuestra situación actual

Nuestro refugio de acogida se encuentra situado desde hace 20 años en la
zona de Palma denominada " Sa Falca Verda", por lo que deberemos
desalojarlo en fechas próximas al haber sido expropiados los terrenos por
este ayuntamiento para la construcción de un parque.

Conscientes de ello, esta Asociación había procedido a buscar una nueva
ubicación para el citado refugio, habiéndose encontrado un terrenos
calificados como agrícolas-ganaderas y en posesión de una licencia de
actividad como "granja porcina", calificada por la Comisión Interinsular de
Saneamiento como MOLESTA-INSALUBRE-NOCIVA e informada favorablemente.

Que al objeto de que dicho refugio pudiera contar con toda la documentación
necesaria , se había procedió a solicitar ,licencia de actividad, licencia
de obras e inscripción en la Conselleria de Agricultura y Pesca como núcleo
zoológico, todo en ello en base a un proyecto firmado por un arquitecto
superior.

Que después de soportar de forma reiterada pintadas amenazantes en la
fachada de la casa, rotura de cerraduras y puertas y una manifestación
vecinal, este ayuntamiento de forma unilateral y debido a una "fuerte
presión popular", con fecha 21 de mayo nos suspendió las obras por
"ilegales", haciéndose eco con ello a las peticiones vecinales.

Puestos en contacto con diversos responsables "políticos" de este
ayuntamiento, Sr. Ferran (gerente urbanismo) Sra. Sanz (sanidad y consumo)
Sr. Rodrigo de Santos (urbanismo), todos nos manifiestan de forma regular,
que debemos buscar otro sitio dado que el actual supone un foco de problemas
para todos, existiendo la posibilidad de que el propio ayuntamiento pueda
disponer de algún terreno que pueda ser utilizado para este menester.

Al día de hoy y tras un peregrinaje por diversos departamentos municipales,
la respuesta de los "técnicos" es siempre la misma "el ayuntamiento no
dispone de terrenos adecuados" - "búsquenlos ustedes", encontrándonos,
cansados, sin recursos económicos, ya que llevamos gastados en las nuevas
instalaciones 55.000EUR, y sin un lugar para poder continuar nuestra labor.

A la vista de ello, queremos hacer llegar a este pleno la siguiente
pregunta:

Si esta ciudad, que pretende ser considerada en el futuro patrimonio de la
humanidad

Si esta ciudad, que tiene capacidad de recibir a millones de visitantes que
se pasean por sus calles buscando referencias históricas-culturales de sus
habitantes, en lugar de sol.

¿No será capaz esta ciudad de dar cobijo a unos cientos de animales que son
abandonados a su suerte?

La respuesta esta en ustedes

Muchas gracias.



--------------------------------------------------------------------------------
MATTANZA DI CANI IN ARGENTINA

----- Original Message -----
From: ursula
ursuland@tele2.it



Mattanza di cani a USHUAIA (ARGENTINA)
Un appello da
José Luis Rodríguez
Presidente dell' associazione per la protezione degli animali di Tres
Arroyos : per favore mandate questa email alle direzioni degli Hotel alle
agenzie del Turismo...

Testo:
USHUAIA: EL MATADERO DEL FIN DEL MUNDO
EN VEZ DE REALIZAR CAMPAÑAS DE ESTERILIZACION DE PERRAS (UNICO METODO
EFECTIVO) OPTARON DESDE HACE AÑOS POR MATARLOS Y EL SECRETARIO DE GOBIERNO
HECTOR STEFANI DIJO EN EL NOTICIERO TELENOCHE CON EVIDENTE ORGULLO "VAMOS A
SEGUIR MATANDO".

NO VISITARE USHUAIA MIENTRAS LOS ASESINOS DE PERROS GOBIERNEN LA CIUDAD.

NO HARE TURISMO EN UNA CIUDAD DONDE NO SE RESPETE LA VIDA.
Nome Cognome
Stato
inviare A:
lashayas@tierradelfuego.org.ar ,

glaciar@cyberush.com.ar,

lengas@iname.com,

htolkeyen@tierradelfuego.org.ar,

finmundo@tierradelfuego.org.ar,

arpath@iname.com,

monaco@infovia.com.ar,

aldeanevada@tierradelfuego.org.ar,

delmartial@tierradelfuego.org.ar,

pfueguina@tierradelfuego.org.ar,

alakaluf@tierradelfuego.org.ar,

solardelbosque@tierradelfuego.org.ar,

hosteriaamerica@arnet.com.ar,

lacabana@tierradelfuego.org.ar,

lagunanegra@tierradelfuego.org.ar,

solardelbosque@tierradelfuego.org.ar,

vallehermosoush@hotmail.com,

vallehermosoush@tierradelfuego.org.ar,

fdm@findelmundo.com,

zagieryurruty@tierradelfuego.org.ar,

barracuda@tierradelfuego.org.ar,

info@eldiariotdf.com.ar,

firpol@impsat1.com.ar,

gilard@ciudad.com.ar,

livio@satlink.com,

allpatagonia@tierradelfuego.org.ar,

allpat@satlink.com,

dama@tierradelfuego.org.ar,

ultimoconfin@tierradelfuego.org.ar,

rumbosur@satlink.com,

tagle@tierradelfuego.org.ar,

tagle@saltink.com.ar,

mail@canalfun.com,

administracion@albatroshotel.com.ar,

htltolke@infovia.com.ar,

cappolonio@tierradelfuego.org.ar,

monaco1@speedy.com.ar,

info@monacohotel.com.ar,

bahiaserena@speedy.com.ar,

hostaldelbosque@speedy.com.ar,


cesarhostal@infovia.com.ar,



pfueguina@tierradelfuego.org.ar,

hosteriamustapic@speedy.com.ar,

hosteriaamerica@speedy.com.ar,

cesarhostal@infovia.com.ar,

pfueguina@tierradelfuego.org.ar,

hosteriamustapic@speedy.com.ar,

hosteriaamerica@speedy.com.ar,

alakalufes@arnet.com.ar,

aldeanevada@speedy.com.ar,

hannus@infovia.com.ar,

hosteriaamerica@speedy.com.ar,

lagunanegra@starmedia.com.ar,

info@londonsupply.net,

findelmundo@infovia.com.ar,

fin_del_mundo@speedy.com.ar,

camaracomercio@speedy.com.ar,

allpatagonia@tierradelfuego.org.ar,

allpat@satlink.com,

dama@tierradelfuego.org.ar,

ultimoconfin@tierradelfuego.org.ar,

rumbosur@satlink.com,

tiempolibre@infovia.com.ar,

tagle@tierradelfuego.org.ar,

tagle@satlink.com,

turcampo@tierradelfuego.org.ar,

mail@canalfun.com,

tempvia@infovia.com.ar,

oldpatagonia@ciudad.com.ar,

raulpodetti@centrobeagle.com,

ush@trendelfindelmundo.com.ar,




COPIA NASCOSTA : rodri9@ciudad.com.ar



--------------------------------------------------------------------------------



=====

_________________________________________________________________
Personalizza MSN Messenger con sfondi e fotografie!
http://www.ilovemessenger.msn.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl