PER “PULIAMO IL MONDO” RACCOLTE A BRESCIA OLTRE 130 SIRINGHE ABBANDONATE

PER "PULIAMO IL MONDO" RACCOLTE A BRESCIA OLTRE 130 SIRINGHE ABBANDONATE Brescia: iniziativa completamente originale dei Volontari del "Dico NO alla Droga, Dico SI alla Vita" che unendosi all'iniziativa "Puliamo il Mondo" e dopo alcune segnalazioni, si sono indirizzati nei parchi locali raccogliendo oltre 130 siringhe usate e abbandonate.

30/set/2009 19.48.23 Gabriele Casella Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

  

Brescia: iniziativa completamente originale dei  Volontari  del “Dico NO alla Droga, Dico SI alla Vita che unendosi all’iniziativa “Puliamo il Mondo” e dopo alcune segnalazioni, si sono indirizzati nei parchi locali raccogliendo oltre 130 siringhe usate e abbandonate.

 

Da oltre 20 anni i volontari della campagna ( inizialmente fondata dalla Chiesa di Scientology ed ora ONLUS) fanno questo tipo di iniziative di raccolta siringhe, soprattutto nell’area del Castello, che però attualmente non è più itinerario degli eroinomani i quali si sono “divisi” in altre aree della città. Come, appunto, vicino a Campo Marte, al parcheggio Italia e sulla Via Tartaglia. Questi i posti trovati essere i “più caldi” per il consumo di eroina e quindi ricettacoli di siringhe usate.

 

Sebbene gli stessi volontari stanno facendo un esteso lavoro di prevenzione con conferenze informative e distribuzione, solo nell’ultimo anno, di oltre 80.000 libretti informativi su “La verità sulle droghe”, anche in collaborazione con alcuni comuni della provincia, la quantità di tipologie di sostanze a basso costo, il degrado dei valori individuali, fa sembrare queste azioni “poca cosa” in relazione alla situazione attuale.

 

Molto interesse suscita il materiale della campagna, che è stato messo a disposizione di famiglie, associazioni e istituzioni, e che trova spesso la curiosità dei ragazzi che quindi richiedono e leggono i libretti di prevenzione. Non solo, in molte occasioni richiedono il materiale informativo, commentando positivamente le nozioni acquisite e in alcuni casi raccontando di come hanno deciso di non usare droghe a fronte dell’informazione avuta. 

 

Le droghe  privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono tutto sommato l’unica ragione di vivere”, citazione del filosofo umanitario L. Ron Hubbard che da decenni include volontari di ogni ceto, occupazione e credo.

 

 

Info: Gabriele Casella 3276199439

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl