Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Wed, 16 Oct 2019 15:10:39 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/1 Comunicato Stampa | Al via l’ottava edizione del Concorso Scolastico “I futuri geometri progettano l’accessibilità” Fri, 11 Oct 2019 10:43:55 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602684.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602684.html FIABA ONLUS FIABA ONLUS Comunicato Stampa | 8^ edizione concorso scolastico "I futuri geometri progettano l'accessibilità"

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui


Email inviata con   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché ti sei registrato sul nostro sito e hai dato il consenso a ricevere comunicazioni email da parte nostra.
FIABA Onlus, info@fiaba.org Piazzale degli archivi, 41, Roma, IT
www.fiaba.org 0643400800
]]>
Lgbti, supereroi e supereroine nella campagna di Arcigay per il coming out day Fri, 11 Oct 2019 08:01:09 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602588.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602588.html Arcigay Arcigay
LGBTI, SUPEREROI E SUPEREROINE NELLA CAMPAGNA DI ARCIGAY PER IL COMING OUT DAY
Bologna, 11 ottobre 2019 - L’11 ottobre è la Giornata Mondiale dedicata al Coming Out, un’occasione in cui celebrare le identità di tutt*. Il coming out, cioè l'atto con cui una persona dichiara pubblicamente il proprio orientamento sessuale o la propria identità di genere, è un momento fondamentale ma anche delicato, che riguarda sia la sfera relazionale sia quella personale. Soprattutto, si ripropone continuamente in diverse situazioni: a casa, nel contesto familiare, a scuola, con amiche e amici, nello sport, nel luogo di lavoro. Per celebrare questa giornata, Arcigay Giovani ha ideato una campagna social composta da cinque card, tutte caratterizzate dal claim "Non c'è potere più grande che diventare chi sei". "Quest’anno - spiega Serena Graneri, responsabile della rete Arcigay Giovani -  vogliamo porre l’attenzione sull’audacia di chi decide di uscire allo scoperto, rivelando perciò i propri "superpoteri". Ecco perché la campagna #ComingOutDay non si limita a descrivere un unico episodio di coming out, ma vuole attirare l’attenzione sul coraggio necessario a scalfire la più grande paura, quella di fare i conti con se stess*. Ribaltando l'immaginario che sta dietro alle supereroine e i supereroi più famosi al mondo, che da persone comuni indossano un costume per usare i loro superpoteri, nel nostro coming out ci troviamo a fare esattamente l’opposto, cioè ci spogliamo degli abiti di una quotidianità che non ci appartiene e restiamo esattamente e solamente noi, nelle nostre unicità. Il coming out è un momento strettamente personale, che non va sottovalutato. Si può essere supereroine o supereroi razionali e decidere di mostrare i propri superpoteri gestendo le situazioni singolarmente. E in caso di difficoltà, c’è sempre qualcun* disposto ad ascoltare e a supportare. Per questo nelle card abbiamo messo un indirizzo di posta elettronica, comingout@arcigay.it, per condividere le proprie storie e trovare sostegno". "In questa giornata - dichiara Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay - celebriamo la visibilità delle persone lgbti, la trasformazione culturale e sociale che produce, la felicità che spalanca. Dichiarare il proprio orientamento sessuale e la propria identità di genere può significare affrontare pregiudizi e ostilità, perfino odio. Tuttavia è proprio in quel momento che diventiamo più forti e guadagniamo alleati. E oltre al personale, c'è tanto di politico in quel gesto, perché ogni coming out elimina ostacoli per quello successivo e regala agli altri un mondo migliore.", conclude.
Qui tutti i materiali della campagna: https://drive.google.com/open?id=18QXeBPxYBIYpC1-35GRjbXV7XvYE2JFD

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (338.1350946)




]]>
Automotive Fasteners Market Outlook, Strategies, Industry, Growth Analysis, Future Scope, key Drivers Till 2023 Thu, 10 Oct 2019 11:28:13 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602423.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602423.html Automotive Market Research Reports Automotive Market Research Reports Global automotive fasteners market has seen high growth; expected to rise at a CAGR of ~4.5%. The continuous growth in the sales of automobiles and the growing automotive components industry drive the automotive fasteners market. The growing need for technical development and design improvement in automotive fasteners will increase the demand in the global market for automotive fasteners. The trend for using replaceable fasteners in vehicles will further increase the ease of use for automotive fasteners and boost the market growth. The increased demand for vehicle stability and reduced vehicle weight will lead to the preference of fasteners over welding. This will be a growth opportunity for the global automotive fasteners market.

Some of the eminent players operating in the global automotive fasteners market include Westfield Fasteners Limited (UK), Permanent Technologies Inc. (US), The Phillips Screw Company (US), Atotech (Germany), Shanghai Tianbao Fastener Manufacturing Co., Ltd. (China), and Shamrock International (US), Jiangsu Xing Chang Jiang International Co., Ltd. (China), Nifco Inc. (Japan), Bulten AB (Sweden), and KOVA Fasteners Pvt Ltd (India).

Free Sample “Automotive Fasteners Market Research Report – Global Forecast till 2023” report at: 

https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/6399

Automotive Fasteners Market Overview

Automotive fasteners are used to hold parts and prevent leakage in vehicles by joining to two or more parts through replaceable and permanent rivets. They play a significant role in improving the performance of the vehicle by using lightweight, good quality material, and high-performance fasteners. The increase in sales of automobiles and the demand for lightweight vehicles will influence the sales and market revenue. Growing awareness about fasteners benefit the global market, increasing the demand for quality fasteners that are light in weight, will boost the growth of the market during the forecast period. Growing automotive component market and an increase in sales of various automobile components will create opportunities for manufacturers in the automotive fasteners market. Furthermore, increased sales of components will increase merger and acquisition initiatives in the market for automotive fasteners. However, alternatives such as welding will majorly restrain the growth of the automotive fasteners. Growing unorganized sector will hamper the growth of the manufacturers in the global automotive fasteners market.

Global Automotive Fasteners Market Regional Analysis

Region-wise, the automotive fasteners market has been segmented into North America, Rest-of-the-World (RoW), Europe, and Asia Pacific (APAC). APAC has captured the position in the global automotive fasteners market. The prolific growth of the automotive industry has generated massive demand for automotive fasteners in the region. The automakers in the region are endeavoring to achieve various standards by investing heavily on high-performance fasteners. Europe too accounts for an advantageous share of the automotive fasteners market. The region is a major automotive manufacturing hub and produces a number of high-end automobiles, where high-performance fasteners are invariably used. Europe is concentrated with leading automotive OEMs, which gives it a competitive advantage over other markets. Europe is expected to capture the highest CAGR over the forecast period.

Scope of the Report

This is an overview of the global automotive fasteners market, tracking of three segment segments across four geographic regions. The report studies key players, providing a five-year annual trend analysis that highlights market size, volume, and share for North America, Europe, Asia-Pacific, and the Rest of the World. Reporting, forecasting, focusing on market opportunities for the next five years for each region. The global automotive fasteners market by type, materials, distribution channel, end-use, and regions.

About Market Research Future:

At Market Research Future (MRFR), we enable our customers to travel the complexity of various industries through our Cooked Research Report (CRR), Half-Cooked Research Reports (HCRR), Raw Research Reports (3R), Continuous-Feed Research (CFR ), and Market Research & Consulting Services.

Browse related reports: 

Truck Rental Market

Vehicle Analytics Market

Automotive Camera Market

]]>
Decreto rimpatri, Arcigay protesta: "Ostacola e restringe il diritto d'asilo dei migranti lgbti" Wed, 09 Oct 2019 17:48:05 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602330.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602330.html Arcigay Arcigay DECRETO RIMPATRI, ARCIGAY PROTESTA: "OSTACOLA E RESTRINGE IL DIRITTO D'ASILO DEI MIGRANTI LGBTI"
Bologna, 9 ottobre 2019 - "Sei dei tredici Paesi che il decreto rimpatri definisce sicuri sono al contrario luoghi in cui le persone lgbti vengono perseguitate e criminalizzate": lo dichiara Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. "Marocco, Tunisia, Algeria, Senegal e Ghana - prosegue -  sono tra in 69 che ancora criminalizzano le persone omosessuali con pene che vanno da 6 mesi a 6 anni di carcere. L'Ucraina, poi, rientra tra i 55 Paesi nei quali non esistono tutele legali per le persone lgbti vittime di una forte e persecutoria condanna sociale. Rimpatriare una persona lgbti in quei Paesi vuol dire esporla a un pericolo enorme. Inoltre, senza accordi bilaterali i rimpatri sono pressoché impossibili: di conseguenza il provvedimento anziché produrre rimpatri più veloci, come dichiarato, servirà solo ad ostacolare e restringere il diritto d'asilo". "Stando a quanto dice il decreto - spiega Manuela Macario, componente delle segreteria nazionale di Arcigay con delega alla marginalità -  chi fugge dai Paesi definiti "sicuri" perché perseguitato, discriminato e condannato per motivi legati al proprio orientamento o alla propria identità di genere,  non troverà protezione in Italia a meno che non sia in grado di produrre in tempi brevi la prova del pericolo subito. Ma produrre le prove, per chi fugge, sappiamo essere difficile, soprattutto se il periodo di rimpatrio si riduce drasticamente a 4 mesi. Per le persone Lgbti il rimpatrio rappresenta un pericolo concreto per la propria incolumità psicologica e soprattutto fisica, perseguitati dallo Stato, dalla società e spesso dalla stessa famiglia di origine. Con questo provvedimento stiamo contravvenendo al principio sancito dalla Carta di Ginevra e successivamente integrato dall'UNHCR che prevede il diritto soggettivo a chiedere protezione a chiunque abbia il timore di essere perseguitato per motivi legati all'orientamento sessuale e all'identità di genere". "Pertanto auspichiamo - conclude - che il provvedimento venga rapidamente rivisto".

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (338.1350946)




]]>
Trenta Ore per la Vita e EMD112 insieme per la campagna “Cardioproteggi il Tuo Condominio” Tue, 08 Oct 2019 17:36:22 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602123.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/602123.html Press Office About Solution Press Office About Solution

Cardioproteggi Il Tuo Condominio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un defibrillatore in ogni condominio per cardioproteggere chi ci sta a cuore e supportare Trenta Ore per la Vita.

 


In Italia ogni ora circa 7 persone muoiono per arresto cardiaco (1 decesso ogni 1000 abitanti)
[1]
Si tratta di un’incidenza molto più alta rispetto ai decessi per incidenti stradali o qualsiasi altro evento non legato a patologie.
 


Il 70% delle persone colpite da Arresto Cardiaco potrebbe essere salvato con l’impiego precoce di un defibrillatore.
 

 

Trenta Ore per la Vita ha creduto nella possibilità di invertire questa tendenza. Per 3 anni consecutivi, dal 2011 al 2013, ha portato avanti una campagna di raccolta fondi dedicata alla cardioprotezione in collaborazione con la CRI - Croce Rossa Italiana. 

 

Grazie a Trenta Ore per la Vita sono state cardioprotette in Italia oltre 1000 strutture scolastiche e sportive. Sono state formate circa 7.000 persone con corsi BLSD in tutta Italia. Milioni di telespettatori hanno visto come intervenire in caso di arresto cardiaco. 

 

Nonostante la sensibilizzazione in materia di defibrillatori sia aumentata molto rispetto a qualche anno fa, l’obbligo per questo dispositivo salvavita è presente solo per le società sportive, ed ancora vengono confusi infarto ed arresto cardiaco. 

 

Dalla comune consapevolezza della necessità di continuare a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della cardioprotezione e dell’utilizzo del defibrillatore, Trenta Ore per la Vita insieme a EMD112 lanciano la campagna rivolta alle famiglie “Cardioproteggi il Tuo Condominio”.

 

“Pur rimanendo sempre, quella della cardioprotezione, una attività che ci ha visto promotori in molte occasioni, abbiamo sentito la necessità di dare uno slancio alle nostre iniziative con una nuova campagna. E’ nata così una collaborazione con EMD112”, commenta Alessandro Giuliani, Presidente di Trenta Ore per la Vita.   

 

«Per noi di EMD112 è motivo di orgoglio sviluppare questo importante progetto assieme a Trenta Ore per la Vita – Aggiunge Simone Madiai, CEO EMD112 -, che da sempre supporta iniziative dal grande impatto sociale in modo profondo e concreto. L’obiettivo è rendere ancora più fruibile questo strumento salvavita e aumentare le chance di salvataggio nel nostro paese, con obiettivi ambiziosi già nei prossimi 2 anni».

 

Oggi tutte le persone interessate possono visitare una pagina dedicata al progetto https://www.trentaore.org/cardioproteggi-tuo-condominio/ sul sito di Trenta Ore Per la Vita.

 

L’augurio è che questa campagna, oggetto di una preziosa collaborazione, possa promuovere la cultura della cardioprotezione e contribuire a salvare vite umane. 



 

]]>
Comunicato Stampa | XVII edizione del FIABADAY | Roma, 6 ottobre 2019 - Piazza Colonna Fri, 04 Oct 2019 16:56:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/601714.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/601714.html FIABA ONLUS FIABA ONLUS Comunicato Stampa | XVII edizione del FIABADAY | Roma, 6 ottobre 2019 - Piazza Colonna

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui


Email inviata con   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché ti sei registrato sul nostro sito e hai dato il consenso a ricevere comunicazioni email da parte nostra.
FIABA Onlus, info@fiaba.org Piazzale degli archivi, 41, Roma, IT
www.fiaba.org 0643400800
]]>
Comunicato Stampa | Conferenza stampa di presentazione della XVII edizione del FIABADAY Wed, 02 Oct 2019 11:40:17 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/601205.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/601205.html FIABA ONLUS FIABA ONLUS Comunicato Stampa | Conferenza stampa di presentazione del FIABADAY 2019

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui


Email inviata con   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché ti sei registrato sul nostro sito e hai dato il consenso a ricevere comunicazioni email da parte nostra.
FIABA Onlus, info@fiaba.org Piazzale degli archivi, 41, Roma, IT
www.fiaba.org 0643400800
]]>
Comunicato Stampa | Conferenza stampa di presentazione della XVII edizione del FIABADAY Tue, 01 Oct 2019 09:36:18 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/600751.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/600751.html FIABA ONLUS FIABA ONLUS Comunicato Stampa | Conferenza stampa di presentazione del FIABADAY 2019

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui


Email inviata con   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché ti sei registrato sul nostro sito e hai dato il consenso a ricevere comunicazioni email da parte nostra.
FIABA Onlus, info@fiaba.org Piazzale degli archivi, 41, Roma, IT
www.fiaba.org 0643400800
]]>
Scomparsa Delia Vaccarello, il cordoglio di Arcigay: "Perdiamo una protagonista della nostra rivoluzione gentile" Sat, 28 Sep 2019 16:27:26 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/600260.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/600260.html Arcigay Arcigay
SCOMPARSA DELIA VACCARELLO, IL CORDOGLIO DI ARCIGAY: "PERDIAMO UNA PROTAGONISTA DELLA NOSTRA RIVOLUZIONE GENTILE"
Bologna, 28 settembre 2019 - "Oggi è un giorno tristissimo, in cui tutto il movimento lgbti e più in generale tutte le persone che hanno a cuore la battaglia per i diritti civili perdono una compagna importante e carissima": così Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay, sulla scomparsa della giornalista e scrittrice Delia Vaccarello, avvenuta ieri a Palermo. "Delia - prosegue Piazzoni - è stata una pioniera, una delle prime donne nel nostro Paese a vivere la propria visibilità lesbica nello spazio pubblico, nella piena e orgogliosa coincidenza del personale e del politico. Voglio ricordare che proprio grazie alla sua battaglia dalle pagine de L'Unità, il giornale per cui ha a lungo lavorato, la Casagit, cioè la Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti, è stato uno dei primissimi enti italiani a riconoscere, quasi quindici anni fa, le relazioni omosessuali, estendendo le proprie coperture ai partner dello stesso sesso. Ma non solo: Delia con i suoi libri e la sua preziosa rubrica su l'Unità - Uno, due, tre… liberi tutti -   ha rappresentato già dagli anni Novanta dello scorso secolo un riferimento raro e luminoso per tutte le persone lgbti e ha contribuito con il suo lavoro colto, tenace e accurato a trasformare la cultura dominante del nostro Paese. Oggi perdiamo una protagonista della nostra rivoluzione gentile, un'amica generosa e caparbia, un pezzo della nostra favolosa storia. Ai suoi familiari e a tutte le persone che hanno attraversato il suo cammino e che le hanno voluto bene, trasmetto l'affetto e la vicinanza di tutta Arcigay.", conclude. 

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (338.1350946)


]]>
Welfare, ricerca Arcigay su anziani lgbti: "Temono l'invecchiamento e sognano spazi sociali e co-housing" Thu, 26 Sep 2019 16:00:19 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/599894.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/599894.html Arcigay Arcigay
WELFARE, RICERCA ARCIGAY SU ANZIANI LGBTI: "TEMONO L'INVECCHIAMENTO E SOGNANO SPAZI SOCIALI E CO-HOUSING"
A Bologna la presentazione dei dati del progetto Silver Rainbow, finanziato dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali . Analizzati 3000 questionari online e sei focus group in diverse città italiane: è la ricerca più corposa mai realizzata sul tema in Italia.

Bologna, 26 settembre 2019 -Gli anziani (over 65 anni) e i grandi adulti (tra i 50 e i 64 anni) LGBTI non sono il segmento più fragile della comunità LGBTI: riferiscono di essere raramente bersaglio di discriminazioni e non riportano pensieri depressivi rispetto a questo fenomeno, come al contrario fanno giovani e giovanissimi. Tuttavia temono molto l'invecchiamento, più di quanto facciano i loro coevi non LGBTI: rispetto a questi ultimi tendono più facilmente a ritrovarsi soli (quasi 6 anziani LGBTI su 10 vivono da soli, contro il 37,3 % dei coevi eterosessuali) e in una società familista, cioè che costruisce reti di sostegno principalmente a partire dalle famiglie, temono che la loro condizione di famiglie unipersonali li faccia scivolare verso l'esclusione sociale. Per questo, anziani e grandi adulti LGBTI sognano spazi sociali intergenerazionali per trascorrere il tempo libero e costruire relazioni, e guardano con grande entusiasmo ai progetti di co-housing per la terza età, specie se programmati con anticipo, cioè prima che un cambio di residenza cominci a rappresentare la perdita di quelle relazioni di vicinato che sopperiscono, nell'invecchiamento, alla perdita dell'autosufficienza. Sono questi alcuni tratti della fotografia scattata da "Silver Rainbow. Azioni multilivello per l'invecchiamento positivo della popolazione anziana LGBTI, il contrasto alle solitudini involontarie, il dialogo intergenerazionale e la promozione dell'accoglienza e della visibilità in contesti non LGBTI", progetto promosso da Arcigay e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Il progetto ha già realizzato due delle tre azioni previste: a inizio 2019, è stato diffuso un sondaggio online - dal titolo Gli anni che passano, a cura del dott. Raffaele Lelleri, sociologo e responsabile scientifico del progetto - che trattava i temi della visibilità personale e sociale, dell'appartenenza e della partecipazione, della salute e del benessere, delle discriminazioni e delle vittimizzazione, delle reti di aiuto presenti e future, dei vissuti in rapporto al proprio invecchiare e del co-housing. Il sondaggio  ha ricevuto ben 3.006 risposte, di cui 2.975 validate  (2.312 di rispondenti LGBTI+ e 663 di rispondenti eterosessuali). In particolare, le persone LGBTI almeno 50enni nel campione sono 684; 91 quelle con almeno 65 anni. Il target misto (per età e per orientamento sessuale) permette di capire se e in che misura la vita delle persone LGBTI grandi adulte e anziane è specifica o comune a quella delle altre generazioni LGBTI e delle persone eterosessuali di pari età.  Per la ricca articolazione dei suoi obiettivi, la sua complessità metodologica, la copertura nazionale e l’inedita numerosità campionaria del suo target principale, Gli anni che passano è un punto di riferimento sui temi dell’invecchiamento e della vecchiaia LGBTI oggi in Italia.   La seconda azione, realizzata tra febbraio e aprile 2019, consiste in sei   focus group, organizzati in sei diverse città (Padova, Napoli, Roma, Milano, Torino e Bologna) e aperti a rappresentanti della comunità LGBTI di età non inferiore a 50 anni e che hanno coinvolto in tutto 61 persone. I focus group sono una modalità di intervista collettiva, della durata di circa 2 ore, facilitata da un conduttore, in questo caso la dottoressa  Ilaria Iseppato, PhD in Sociologia, che ha il ruolo di proporre stimoli e quesiti utili alla riflessione rispetto alle tematiche oggetto di indagine, agevolando la discussione ed il confronto. I risultati di entrambe le azioni saranno presentati dal dott. Lelleri e dalla dott.ssa Iseppato nella conferenza in programma domani, 27 settembre, alle 18 al centro sociale Giorgio Costa di Bologna (via Azzo Gardino 48, ingresso libero).  
Sempre nell'ambito del progetto Silver Rainbow, è stato avviato un rapporto di collaborazione con il Comune di Torino per l’organizzazione del futuro approfondimento formativo dedicato agli operatori pubblici e privati impegnati nel lavoro quotidiano con le persone di terza e quarta età ed è stata realizzata una FAD (Formazione a distanza) sulla piattaforma associativa di Arcigay, composta di 2 moduli  da 6 lezioni ognuno, con test di verifica dell’apprendimento, basato sulla più recente letteratura scientifica sull’invecchiamento e la terza/quarta età e sul  report della ricerca sociale. Infine, il progetto sta lavorando alla conclusione della sua terza azione, che consiste in una ricerca sul co-housing LGBTI, che prevede uno studio dello stato dell’arte delle esperienze attive in Italia e in alcune città europee e la valutazione degli elementi normativi e tecnici per la realizzazione di uno studio di fattibilità e per l’implementazione di un’esperienza locale. Tale studio sarà presentato a inizio 2020. Per maggiori informazioni sul progetto Silver Rainbow è possibile consultare il sito www.arcigay.it/cosafacciamo/salute/silver-rainbow o la pagina Facebook www.facebook.com/silverainbow.  

In allegato alcune immagini dei focus group. Disponibili, su richiesta, i report estesi dei due ricercatori. 

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  ( 338.1350946)


]]>
Omotransfobia, presentato in Senato il ddl Majorino. Arcigay: "Questa maggioranza può portarlo all'approvazione, da evitare i compromessi al ribasso" Thu, 26 Sep 2019 14:56:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/599886.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/599886.html Arcigay Arcigay OMOTRANSFOBIA, PRESENTATO IN SENATO IL DDL MAJORINO. ARCIGAY: "QUESTA MAGGIORANZA PUO' PORTARLO ALL'APPROVAZIONE, DA EVITARE I COMPROMESSI AL RIBASSO"
Bologna, 26 settembre 2019 - "È senza dubbio un'ottima notizia il deposito del ddl contro l'omotransfobia presentato dalla senatrice Majorino (M5S) e firmato da numerosi senatori e senatrici del suo gruppo": lo dichiara Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. Che prosegue: "L'auspicio è che questa proposta, assieme alle altre analoghe, venga presto calendarizzata nell'apposita commissione e che rapidamente si giunga all'approvazione. Con un'avvertenza: già nel passato abbiamo visto tentativi di approvare norme contro l'omotransfobia naufragare rovinosamente nel mare dei compromessi al ribasso, che le avevano rese irricevibile se non perfino dannose. Impariamo allora dal passato: questa maggioranza ha sicuramente i numeri per approvare una buona legge contro l'omotransfobia, senza strizzare l'occhio ai conservatori del Parlamento, che questa legge non l'hanno mai voluta e che cercano di sabotare ogni iniziativa in materia. Alla larga, quindi, emendamenti dell'ultim'ora volti a compiacere quella parte, rendendo vuote e inapplicabili le norme.", conclude Piazzoni.



--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  ( 338.1350946)


]]>
Comunicato Stampa - serata di musica - 25 settenbre ore 18,30 - MaMu Magazzino Musica Mon, 23 Sep 2019 14:53:57 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/598848.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/598848.html MaRoStudio Comunicazione MaRoStudio Comunicazione Ciao,

mercoledì 25 settembre alle 18,30 al MaMu, Magazzino Musica di via Soave 3, Milano ci sarà la presentazione del nuovo album

"La casa di Sagres: una casa in cui vivono in armonia la canzone d’autore, il blues, il jazz, il pop, il folk nordamericano; l’ironia, la gioia, la malinconia, le emozioni a colori e in bianco e nero"

  Seguirà aperitivo.

  Per dare maggiore visibilità alla serata allego comunicato stampa da inserire, se possibile, nel vostro sito di eventi.

  Ringrazio per l'attenzione invitandoti a trascorrere una serata piacevole ascoltando buona musica.


Manuela Rosenthal
 
MaRoStudio Comunicazione
Ufficio Stampa ARG-ITALIA Onlus
via Paolo Giovio 29 - 20144 Milano
tel: 02.45470429 - fax: 02.58431690


 
 
 
 
 Please think before you print
]]>
Onda Pride, domani il gran finale con i cortei di Novara e Sorrento Fri, 13 Sep 2019 17:39:15 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/596961.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/596961.html Arcigay Arcigay ONDA PRIDE, DOMANI IL GRAN FINALE CON I CORTEI DI NOVARA E SORRENTO. ARCIGAY: "NELL'ESTATE DELL'ODIO, LA NOSTRA RESISTENZA HA RIEMPITO LE STRADE DI OLTRE UN MILIONE DI PERSONE"
Bologna, 13 settembre 2019 - Con i cortei di domani, a Sorrento e a Novara, si chiude la stagione dell'Onda Pride, la grande mobilitazione dell'orgoglio organizzata da Arcigay e dalle altre associazioni del movimento lgbti.  Il Sorrento Pride ha fissato il concentramento alle 15,30 in piazza Lauro, da dove partirà attorno alle 17 per raggiungere l'approdo in piazza Andrea Veniero. Per il Novara Pride, invece, appuntamento alle 14,30 all'Autostazione, da dove il corteo si muoverà attorno alle 15,30 per poi concludere il suo percorso in piazza Martiri. "Nell'estate in cui l'odio e l'intolleranza hanno raggiunto picchi inimmaginabili nel nostro Paese - commenta Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay - il movimento lgbti ha riempito con caparbietà le piazze, mostrando il lato migliore della nostra società. L'Onda Pride, partita a maggio da Vercelli, si è articolata in ben 41 manifestazioni, una cifra record, mai raggiunta in Italia. Più di un milione di persone hanno marciato nelle strade per rappresentare la richiesta di diritti, uguaglianza, solidarietà: perché nonostante la campagna battente di Salvini e dei suoi sodali, la nostra battaglia non indietreggia, anzi allarga i propri orizzonti e le proprie alleanze. Cinquant'anni fa i moti di Stonewall a New York, che Arcigay ha celebrato prendendo parte allo straordinario corteo del World Pride, diedero inizio a una rivoluzione che ha prodotto, in moltissime parti del mondo, il riscatto delle persone lgbti, la loro vittoria nella società, il loro sentirsi dalla parte giusta della storia. Domani, a Sorrento e a Novara, chiuderemo una stagione indimenticabile, che consegniamo al neonato governo come la richiesta plastica e tangibile di farsi carico delle istanze del nostro mondo, ancora ai margini dell'agenda politica. Allora lo ripetiamo: per riscattarci dall'odio di questi mesi, vogliamo una legge che quell'odio lo contrasti esplicitamente, senza sconti. Solo allora potremo davvero dirci in cammino verso un nuovo umanesimo", conclude Piazzoni. Info su: www.ondapride.it.
--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


]]>
Governo Conte bis, torna il Ministero alle Pari Opportunità. Arcigay: "Un segnale importante" Thu, 05 Sep 2019 11:43:26 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/595146.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/595146.html Arcigay Arcigay GOVERNO CONTE BIS, TORNA IL MINISTERO ALLE PARI OPPORTUNITA'. ARCIGAY: "UN SEGNALE IMPORTANTE"
Bologna, 5 settembre 2019 - "Salutiamo con favore il ritorno delle Pari Opportunità tra le deleghe del Consiglio dei Ministri del nostro Paese, dopo anni in cui quel tema era stato spostato a livello dei sottosegretari": lo dichiara Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. Che prosegue: "Vogliamo leggere in questo ritorno il riconoscimento della centralità delle politiche di Pari Opportunità nel contrasto alle diseguaglianze, che affliggono a più livelli il nostro Paese e che sono un freno ostinato allo sviluppo e alla realizzazione degli obbiettivi di ogni cittadino o cittadina. L'associazione di questa delega a quella della famiglia suggerisce una prospettiva interessante, che ci riguarda da vicino: in questo senso accogliamo con grande sollievo l'uso del plurale - "famiglie" - che la neoministra Elena Bonetti ha usato nella sua prima dichiarazione pubblica, sintomo di una cultura inclusiva che si fa carico di tutti i tipi di famiglie, compreso quelle omogenitoriali. Rinnoviamo l'auspicio che questo governo voglia farsi carico di un'importante azione di contrasto all'odio, indispensabile dopo 14 mesi di vero e proprio odio istituzionale. Con speranza e con ottimismo, e con la promessa di non far mancare la nostra collaborazione ma anche le nostre critiche se necessarie, rivolgiamo quindi il nostro augurio di buon lavoro alla ministra Elena Bonetti e a tutta la compagine di governo.", conclude Piazzoni. 


--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (338.1350946)


]]>
Governo Conte bis, Arcigay: “Nessun nuovo umanesimo senza contrasto all’odio” Tue, 03 Sep 2019 12:51:49 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/594227.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/594227.html Arcigay Arcigay

GOVERNO CONTE BIS, ARCIGAY: “NESSUN  NUOVO UMANESIMO SENZA CONTRASTO ALL’ODIO”


Bologna, 3 settembre 2019 - “In questi giorni di grande apprensione per il destino politico del nostro Paese, assistiamo

con un misto di speranza, diffidenza e confusione al dibattito che potrebbe portare alla formazione del Governo Conte bis”: così Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. Che prosegue: “Vista la bozza di programma che circola in queste ore e soprattutto alla luce delle sue importanti lacune, vogliamo essere propositivi: se il prossimo governo vuole essere un governo di novità che contrasti la paura, l’odio e i fascismi, facendosi portatore di quel nuovo umanesimo a cui fa riferimento il Presidente del Consiglio Conte, non può che mettere fra le proprie priorità la ripresa della strada dei diritti. Da troppi anni attendiamo una legge e politiche di prevenzione serie ed incisive contro le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, una legislazione che vada a combattere l’odioso fenomeno dell’omofobia, della bifobia e della transfobia che colpisce in varie forme migliaia di persone e che negli ultimi mesi abbiamo visto in preoccupante aumento, rinvigorito da alti rappresentanti istituzionali che si sono divertiti a soffiare sul fuoco dell’intolleranza. Includere nel programma del prossimo governo l’approvazione di una legge in tal senso, a partire proprio dalle proposte di legge già presentate in Parlamento dagli esponenti dei due partiti che costituiscono la nuova ipotetica maggioranza, la Senatrice M5S Alessandra Maiorino e la Senatrice PD Monica Cirinnà, sarebbe la prova di una reale volontà di discontinuità del nuovo esecutivo.

E inoltre: si passi da un governo in cui il ministro Fontana esordì con la negazione dell’esistenza delle famiglie arcobaleno a un governo che cerchi di tutelare quelle famiglie e i loro figli, tuttora senza tutele e a cui in questi ultimi quattordici mesi è stata fatta una guerra senza quartiere dall’Ex ministro degli interni Salvini.

Il Nuovo Umanesimo non può che partire dai diritti, dall’uguaglianza, dal contrasto ad ogni forma di discriminazione e in tal senso incalzeremo nelle sedi istituzionali e nelle piazze il prossimo Governo e la maggioranza parlamentare” conclude Piazzoni.

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


]]>
Il Sabato del Villaggio Mon, 26 Aug 2019 13:46:27 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/592014.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/592014.html Innovation People Innovation People Un anno fa il Consorzio Famiglie e Accoglienza ha inaugurato una nuova realtà: il Villaggio Solidale, comunità nel comune di Lurano (BG) che accoglie ragazzi disabili, giovani provenienti dalle comunità alloggio, mamme o papà insieme ai propri figli che attraversano un momento di difficoltà.

Per festeggiare questo primo anno di attività, abbiamo organizzato una grande festa per sabato 31 agosto

A partire dalle ore 16.00 si susseguiranno diverse iniziative: un'esibizione e un laboratorio di basket freestyle, un laboratorio di writing, tanti giochi per bambini e alle 18.30 le imperdibili acrobazie mozzafiato di Jorik C'è. 

Inoltre, inaugureremo il campo da basket del Villaggio, dove i nostri ragazzi potranno giocare e divertirsi.

Sarà una bellissima festa e non vediamo l'ora. Vi aspettiamo in tantissimi sabato 31 agosto alle 16.00 al Villaggio Solidale di Lurano (via dei Boschi 20)! 

]]>
POLTU QUADU frontiera anti droga della Gallura Wed, 21 Aug 2019 16:38:44 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/591196.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/591196.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

POLTU QUADU frontiera anti droga della Gallura

Nel quartiere popolare Poltu Quadu di Olbia, non potevano mancare le azioni di prevenzione dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che nella mattinata di mercoledì 21 agosto, hanno distribuito centinaia di libretti informativi “la verità sulla Cocaina e sull’abuso di alcol” nei locali commerciali e nelle case. Non è la prima volta che l’iniziativa viene fatta in questo quartiere periferico della città riscuotendo da parte dei cittadini e commercianti particolare interesse.

Si sa che vacanze per molti significa relax e riposo dalla routine del lavoro quotidiano, per altri la ricerca di nuove sensazioni e trasgressioni che in tempi “normali” non si sarebbero mai fatte. In queste circostanze, in cui si è più disposti a “provare”, si inseriscono i gli spacciatori che non stanno cercando altri che loro; si, proprio loro, clienti “caldi” per i pusher, come si dice in gergo commerciale, convinti che una emozione in vacanza “me la merito, e poi una volta non sarà la fine del mondo…”. Vero! Più che la fine è l’inizio di un nuovo mondo che sicuramente non si immaginavano.

 

“Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”, erano parole durissime del filosofo e umanitario L. Ron Hubbard in riferimento a quella che considerava anche come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. I volontari consapevoli di questa realtà non demordono e sono sempre in prima fila a proteggere le nuove generazioni e a divulgare il messaggio di vivere liberi dalla droga. Info: www.noalladroga.it

 

]]>
I volontari di Mondo Libero dalla Droga non si fermano Tue, 20 Aug 2019 20:55:41 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/590855.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/590855.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova

A Jesolo continua l’attività di prevenzione alle droghe.

 

 

L’associazione Mondo Libero dalla Droga di Padova, da anni si occupa di fare prevenzione sule sostanze stupefacenti  soprattutto con i più giovani di tutta la regione, a Padova, Vicenza, Venezia e in altre località.

 

Le loro attività consistono principalmente nella distribuzione degli opuscoli del programma La Verità sulla Droga: materiale informativo che esiste per ogni principale sostanza, che ne spiega gli effetti a breve e lungo termine, la natura e le testimonianze.

 

I volontari distribuiscono il materiale ai ragazzi presenti nel week-end a Jesolo, meta turistica per i più giovani e le famiglie.

 

“L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione” furono le parole dell’umanitario L. Ron Hubbard, come sostengono i volontari. E per questo hanno deciso di organizzare anche delle conferenze presso le scuole secondarie, così da dare ai ragazzi le corrette informazioni ed arrivare prima degli spacciatori.

 

È inutile negare che le droghe sono sempre più presenti nella nostra cultura attuale, su internet, nei video musicali, nei film o nei videogiochi ed è per questo che l’associazione ha deciso di occuparsi di prevenzione e smentire le ideologie false proposte da questi mezzi di comunicazione.

 

Anche nel week-end i volontari erano presenti in Via Bafile, la via pedonale della località balneare, per consegnare gli opuscoli gratuiti che stati accettati molto volentieri.

 

Le attività continueranno nelle prossime settimane fino a fine stagione.

 

Ufficio Stampa

Mondo Libero dalla Droga

]]>
Arriva a Padova Il Giardino dei Giochi aperto a tutti Tue, 20 Aug 2019 20:53:33 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/590853.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/590853.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova

Il progetto iniziato con i gonfiabili e il cinema all’aperto per i Padovani.

 

Il giardino dei Giochi è un progetto creato da alcuni volontari per creare delle attività creative per bambini e ragazzi di Padova.

 

Alcune associazioni, come La Via della Felicità e Uniti per i Diritti Umani, hanno sostenuto il progetto creando diverse iniziative: giornate di gonfiabili, laboratori di decoupage e il cinema all’aperto.

 

La Chiesa di Scientology di Padova ha messo a disposizione gli spazi: un grande giardino verde dove sono state allestite e preparate tutte le attività per i bambini, in Via Pontevigodarzere 10.

 

Numerosi genitori e bambini hanno partecipato alle attività dal mese di Marzo ad oggi e i volontari vogliono fare un ulteriore invito per la giornata del 21 Agosto alle ore 21.15, dove ci sarà la visione del film “Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto”. I volontari offriranno anguria e pop corn e allestiranno il giardino per la visione del film.

 

Lo scopo di questo progetto è quello di creare delle attività sane e divertenti per i giovani della comunità, in quanto i volontari sostengono che: “I bambini di oggi diventeranno la civiltà del domani.” come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard nella guida al buon senso intitolata La Via della Felicità.

 

L’ingresso è libero e gratuito e chiunque può partecipare.

 

Per maggiori informazioni scrivi a ilgiardinodeigiochipadova@gmail.com

]]>
La Via della Felicità continua a diffondere il buon senso Sun, 18 Aug 2019 14:30:57 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/590193.html http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/590193.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova

 

A Barletta arriva la guida per i giovani per una vita più felice.

 

I volontari dell’associazione La Via della Felicità di Barletta hanno nuovamente dato vita all’iniziativa del buon senso per i giovani della città: ciò consiste nel far conoscere ai cittadini l’opuscolo dal titolo La Via della Felicità consegnato gratuitamente stasera ai ragazzi presenti al BOB sulla litoranea.

 

Questa iniziativa ha lo scopo di rafforzare quei valori tanto antichi, ma sempre attuali, come il rispetto, l’etica, la responsabilità e l’amicizia anche se il progresso ci fa pensare che siano ormai obsoleti.

 

“Su tutto il pianeta, i valori tradizionali sono stati infranti. Non sono stati sostituiti da nuovi valori morali. Nel mondo d’oggi la dignità culturale è in uno stato di disintegrazione. I legami che tenevano uniti gli uomini in quanto genere umano e che conferivano loro dignità sono stati recisi da un assalto di falso materialismo. Si è quasi perduta una delle più pregevoli capacità intellettuali dell’uomo: quella di vivere con dignità ed onore.” scrisse l’autore de La Via della Felicità, il filoso ed umanitario L. Ron Hubbard già nell’anno 1989.

 

In base alle sue ricerche questa scena può cambiare mettendo in pratica i 21 punti guida dell’opuscolo, mettendone in atto anche 1 al giorno.

 

I volontari vedendo il cambiamento nel quotidiano dei loro figli, hanno deciso di portare questi concetti a tutti i giovani e meno giovani della città, come riferisce il responsabile Ignazio Gianfrancesco.

 

 

Per maggiori informazioni scrivi a laviadellafelicitapuglia@gmail.com.

]]>