Documento del Direttivo del Circolo PD San Lorenzo sulle Primarie

18/feb/2012 17.44.07 Democratici Roma SanLorenzo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SENZA DIRITTI NESSUN DOVERE

Documento del Circolo PD San Lorenzo

Roma, 18 febbraio 2012

Alle Primarie per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea regionale del PD Lazio indette per il 19 febbraio 2012 non potranno votare gli iscritti ai circoli territoriali non residenti nella regione.

Attraverso la Circolare n. 13 della Commissione regionale per il Congresso, emanata il 14 febbraio 2012, si ribadisce l’esclusione di questi iscritti e si rende noto che non si accoglie «la richiesta di estensione del diritto di voto agli studenti, ai lavoratori e in generale ai fuorisede non residenti nel territorio laziale anche se iscritti al PD in uno dei circoli del Lazio». Il rigetto è ribadito dalla Circolare n. 14 del 17 febbraio 2012.

Il Direttivo del Circolo PD San Lorenzo giudica lesiva dei diritti degli iscritti una simile interpretazione dello Statuto del PD in quanto nega ad una parte degli iscritti un diritto fondamentale e cioè quello di eleggere gli organismi dirigenti del partito.

Ricorda che agli iscritti non residenti è consentito di accedere a qualsiasi carica all’interno del Circolo, della Federazione, dello stesso PD Lazio; che il segretario del Circolo di San Lorenzo vive e lavora a Roma dove si è regolarmente iscritto al PD dalla fondazione (2007), ma che conserva la residenza nel suo luogo di nascita; che tale è la condizione di altri membri del direttivo e di numerosi iscritti che pagano la tessera del PD, svolgono opera di volontariato politico, militano attivamente.

Ricorda che alle Primarie dell’ottobre 2009 per l’elezione dell’Assemblea regionale è stato dato diritto di voto ai non residenti, anche se non iscritti.

Ritiene inammissibile l’introduzione di una discriminante tra iscritti residenti e iscritti non residenti e rileva che la norma è discriminatoria nei confronti dei membri del PD che, per ragioni di lavoro o studio, si trovano a vivere lontano dalla regione di residenza: ad essi è negata l’opportunità di partecipare alle Primarie che è invece data ai cittadini dell’UE ed extra-UE domiciliati a Roma.

Rileva la contraddittorietà dell’attuale regolamento congressuale che, di fatto, consente ad una pluralità di soggetti di determinare l’elezione del Segretario e dell’Assemblea regionale, negando tale diritto a chi è iscritto del partito.

I membri del Direttivo hanno pertanto deciso:

- di non prendere parte alle primarie in programma il 19 febbraio;

- di non provvedere all’allestimento del seggio presso il Circolo;

- di mobilitarsi per la modifica dello Statuto del PD affinché nelle Primarie sia garantito il diritto di voto agli iscritti al partito;

- di porre la questione agli organi di garanzia del PD;

- di distribuire questo documento agli iscritti e agli elettori del PD.



--
_________________________________________
DEMOCRATICI SAN LORENZO
Circolo del Partito Democratico
Roma, Via Dei Marsi n.49
tel/fax 06.4958315
democratici.sanlorenzo@gmail.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl