GIRO (FI):Raccolta differenziata dei rifiuti? A Roma un bluff in piena regola

L'Apat, l'Agenzia ministeriale per la protezione dell'ambiente, nel rapporto Rifiuti 2006 presentato mercoledì alla Sala della Mercede della Camera dei Deputati, ha svelato il bluff dei numeri sulla raccolta differenziata dei rifiuti nella capitale e nel Lazio.

16/feb/2007 19.20.00 Coordinamento regionale Forza Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Raccolta differenziata dei rifiuti? A Roma un bluff in piena
regola” afferma Francesco Giro, coordinatore regionale e
commissario romano di Forza Italia: “Dopo che già l’Agenzia dei
Controlli per la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di
Roma nei giorni scorsi ha evidenziato nel suo monitoraggio
trimestrale di fine anno che a Roma il servizio di raccolta
rifiuti dell’Ama è indietro di parecchi punti rispetto a tutti gli
standard del contratto di servizio, ora una nuova doccia scozzese.
L’Apat, l’Agenzia ministeriale per la protezione dell’ambiente, nel
rapporto Rifiuti 2006 presentato mercoledì alla Sala della Mercede
della Camera dei Deputati, ha svelato il bluff dei numeri sulla
raccolta differenziata dei rifiuti nella capitale e nel Lazio. Con
dati choccanti. A Roma tale percentuale è al 15%, nel Lazio si ferma
addirittura al 10% . Valori nettamente al di sotto del 40%
previsto dalla legge Ronchi per fine 2006. Una autentica Caporetto
per le amministrazioni Veltroni e Marrazzo che del decoro
ambientale, specie il sindaco di Roma, hanno fatto il loro fiore
all’occhiello.
A Roma l'Ama aveva finora sostenuto di essere quasi nei limiti di
legge. Una evidente mistificazione. Ora qualcuno dal Comune cerca di
gettare la colpa sulla maleducazione dei romani. Niente di più
lontano dalla verità. Se infatti siamo cosi lontani dagli standard
della legge Ronchi, la colpa non è dei romani, ma di un servizio
lacunoso ed approssimativo da parte dell’Ama. Nel Tridente la
raccolta differenziata porta a porta è stata un fallimento. Perchè
non si parla più di minispazzatrici, dopo gli spot del Sindaco?
Perchè davanti alla Fontana di Trevi non esiste neanche un cestello
per gettare le carte o le lattine? Il presidente della Regione,
Marrazzo, garantisce invece che arriverà in un batter d'occhio nel
Lazio a quota 45%. Entro l'anno in corso. Come? "Basta crederci” ha
detto l’ex conduttore di “Mi manda Rai Tre”.>Certo. Se crediamo agli asini
che volano, che problema c’è?"



Ufficio stampa Forza Italia
Coordinamento regionale del Lazio
Dott.Manuel Fondato
339-4098884

_________________________________________________________________
Scopri i nuovi giochi e concorsi di MSN… Vai alla Home Page!
http://it.msn.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl