ROMA,GIRO(FI):DATI SU INTERRUZIONI ACEA DICONO CHE PIZZETTI AVEVA RAGIONE

Francesco Giro coordinatore regionale del Lazio e commissario di Roma di Forza Italia ha dichiarato: "Se sono veri i dati, comunicati dall'Autorità nazionale per l'energia, sui disservizi dell'Acea, con 57,95 minuti d'interruzione di corrente l'anno per abitante, allora aveva ragione Bernardo Pizzetti, l'ex presidente dell'Agenzia comunale per il controllo e la qualità dei servizi pubblici di Roma, che, nel suo rapporto, era giunto alla stessa identica conclusione, attribuendo a Roma 60 minuti di black out, contro i 27 di Torino e 34,5 di Milano; numeri e cifre quasi fotocopia che oggi rileggiamo nelle rilevazioni dell'Autorità.

13/lug/2007 13.50.00 Coordinamento regionale Forza Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
L'on. Francesco Giro coordinatore regionale del Lazio e commissario di Roma
di Forza Italia ha dichiarato:
"Se sono veri i dati, comunicati dall’Autorità nazionale per l’energia, sui
disservizi dell’Acea, con 57,95 minuti d’interruzione di corrente l’anno per
abitante, allora aveva ragione Bernardo Pizzetti, l’ex presidente
dell’Agenzia comunale per il controllo e la qualità dei servizi pubblici di
Roma, che, nel suo rapporto, era giunto alla stessa identica conclusione,
attribuendo a Roma 60 minuti di black out, contro i 27 di Torino e 34,5 di
Milano; numeri e cifre quasi fotocopia che oggi rileggiamo nelle rilevazioni
dell’Autorità. Ora qualcuno ci deve spiegare perché Pizzetti è stato
licenziato in tronco dalla Giunta del Sindaco Veltroni, un mese dopo aver
pubblicato la sua durissima relazione contro i ripetuti disservizi dell’Ama,
dell’Atac, dell’Acea. Pretendiamo un’operazione verità su questa vicenda,
vogliamo sapere le vere motivazioni del licenziamento di Pizzetti, colpevole
di aver fatto il suo dovere attraverso un rapporto molto dettagliato, che
dimostra il totale fallimento nella gestione dei servizi comunali su acqua,
luce, rifiuti e trasporti pubblici. Nella relazione di Pizzetti, resa
pubblica il 14 marzo 2007, si leggeva anche che il cosiddetto trend di
miglioramento del servizio Acea è pari a 18% e procede a ritmo assai più
blando rispetto alla media italiana, dove si registra un abbattimento del
livello d’interruzione del 58%. Di fronte a questi dati, oggi confermati
alla virgola dall’Autorità nazionale dell’energia, l’Assessore capitolino ai
Lavori pubblici Giancarlo D’Alessandro rispose, con sufficienza, che il
Comune era pronto a recepire le critiche fondate, ma che doveva esaminare
nel dettaglio tutti gli elementi della relazione di Pizzetti, come se questa
fosse inattendibile. Veltroni e D’Alessandro farebbero bene oggi a chiedere
scusa a Pizzetti perché, anche grazie a lui, scopriamo che l’Acea, come
conferma l’Autorità nazionale, dal 1998 al 2006 è passata, rispetto agli
altri grandi gestori delle aree urbane, dal quarto posto all’ultimo posto,
scavalcata da Enel Sicilia Enel Campania, Enel Sardegna Enel Calabria, Enel
Abruzzo, Enel Toscana; tutte società che oggi hanno ridotto fino a cinque
volte i loro vecchi disservizi, mentre l’Acea è rimasta pressoché ferma in
otto anni."




Ufficio stampa Forza Italia
Coordinamento regionale del Lazio
Dott.Manuel Fondato
339-4098884

_________________________________________________________________
Scarica GRATIS 30 emoticon per Windows Live Messenger 8.1
http://www.emoticons-livemessenger.com/pages/msnit/index.htm

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl