ROMA,INCONTRO FI-ACER

ROMA,INCONTRO FI-ACER COMUNICATO STAMPA Tre ore e mezza è durato l'incontro tra la delegazione di FI guidata dal Coordinatore regionale e commissario di Roma Francesco Giro e composta da Antonio Tajani, Alfredo Antoniozzi, Angelo Cicolani, Alfredo Pallone, Gianni Sammarco, Michele Baldi, Marco Pomarici, Pasquale De Luca,Claudio Massimini, e Acer.

26/nov/2007 17.49.00 Coordinamento regionale Forza Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA
Tre ore e mezza è durato l’incontro tra la delegazione di FI guidata dal Coordinatore regionale e commissario di Roma Francesco Giro e composta da Antonio Tajani, Alfredo Antoniozzi, Angelo Cicolani, Alfredo Pallone, Gianni Sammarco, Michele Baldi, Marco Pomarici, Pasquale De Luca,Claudio Massimini, e Acer.
“Sono stati affrontati tutti i temi all’ordine del giorno- ha aggiunto Francesco Giro- dall’ emergenza abitativa, al gap infrastrutturale, al nuovo piano regolatore, allo snellimento delle procedure amministrative,alle politiche a sostegno delle PMI, al problema del risparmio energetico al nuovo assetto istituzionale di Roma capitale. Particolare attenzione è stata dedicata al problema della casa a Roma e alla necessità di reperire nuove aree di riserva, perchè quelle previste dal bando del 2002 non sono più sufficienti e anche l’aggiornamene del secondo piano PEP non è in grado di risolvere l’emergenza. Per questo occorre un censimento dettagliato delle aree degradate, che a Roma ci sono e che possono essere recuperate in un piano complessivo di rilancio delle politiche abitative, che dia una risposta certa alle 37mila famiglie in attesa di un alloggio. Nell’incontro è stata ribadita la necessità di superare la contraddizione di una realtà produttiva romana rappresentata per il 98% dalle piccole e medie imprese, tagliate fuori dalla logica dei megappalti che a Roma produce una distorsione, con l’1% dei bandi che sviluppa il 45%del volume complessivo degli investimenti. In questa prospettiva è necessario anche evitare i mega affidamenti in global service, che hanno prodotto danni non irrilevanti al lavoro delle piccole e medie imprese. È stata inoltre ribadita la necessità di colmare il ritardo infrastrutturale della regione e della capitale, che hanno bisogno di un secondo GRA, di un grande raccordo del Lazio, del corridoio tirrenico e della tangenziale dei castelli romani, opere necessarie per lo sviluppo del territorio. Anche sul fronte del risparmio energetico occorre che il quadro normativo di riferimento non venga continuamente modificato, altrimenti il lavoro delle imprese verrebbe ostacolato senza motivo. Sono stati anche approfonditi i nuovi progetti per il nuovo assetto istituzionale di Roma, che dovrà inevitabilmente ricevere nuovi poteri regolamentari, in linea con ciò che accade nelle grandi capitali d’Europa. FI ha valutato con grande interesse la proposta dell’Isveur per il rilancio delle politiche abitative infrastrutturali e di servizi, che prevede il ricorso allo strumento del project financing . A questo incontro ne seguiranno altri perché consideriamo centrale un confronto con gli imprenditori, in un settore nevralgico per la città, che sotto il profilo urbanistico dovrà svilupparsi in modo meno caotico e soprattutto meno incerto rispetto al passato, stabilendo fra i cittadini e il loro territorio un' armonia e una qualità che sembra perduta”


Ufficio stampa Forza Italia
Coordinamento regionale del Lazio
Dott.Manuel Fondato
339-4098884

_________________________________________________________________
Conosci Doretta? Contattala, è ora su Messenger!
http://www.doretta82.it/banner/index.html
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl