Lombardi (FI):"Siamo arrivati al limite"

L'emergenza rifiuti a Napoli che si fonda su quattordici anni di politica assente o peggio colpevole o collusa, getta discredito sull'Italia presentandola al mondo come un luogo degradato.

16/gen/2008 08.49.00 Morena Pompignoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
LOMBARDI (FI): "Siamo arrivati al limite,  ci vuole uno scatto d'orgoglio della politica".
 
Basta mettere in fila solo gli ultimi tre episodi più noti per capire la gravità della situazione in cui si trova il nostro Paese.
 
L'emergenza rifiuti a Napoli che si fonda su quattordici anni di politica assente o peggio colpevole o collusa, getta discredito sull'Italia presentandola al mondo come un luogo degradato.
 
L'ignorante intolleranza di alcuni studenti dell'università La Sapienza e dei loro cattivi "maestri" che, unita all'ignavia di un Governo troppo debole, ha impedito al Papa di parlare in un luogo che dovrebbe essere il simbolo del dialogo e del confronto, dimostra tutta la debolezza del nostro modello di società pervaso da una cultura debole che abdica alle proprie radici ed ai propri valori.
 
L'arresto della moglie del Ministro della Giustizia proprio il giorno in cui il Ministro avrebbe dovuto discutere in Parlamento della riforma della giustizia, la dice lunga sul conflitto istituzionale che una parte minoritaria della magistratura porta avanti da anni nei confronti della politica.
 
La portata di questi eventi è tale che si possano perdere solo pochi momenti per individuare le colpe e le responsabilità politiche passate, mentre bisognerebbe produrre un grande scatto d'orgoglio perché la politica nel suo complesso trovi la forza e la credibilità per ritrovare il suo ruolo determinante.
 
Gli episodi citati sono solo l'ultimo esempio di casi in cui la politica dovrebbe avere risposte univoche e non di parte.
 
L'intervento per nulla strumentale o speculativo che ha fatto l'On. Bondi in Parlamento sulle dimissioni del Ministro Mastella, è un primo grande passo in questa direzione che spero si sappia cogliere per giungere a quel rasserenamento del clima politico che ci potrà permettere di affrontare le emergenze sociali, economiche ed istituzionali ormai non più rinviabili, e di confrontarci poi su impostazioni della società anche alternative senza dover per questo temere per la democrazia o per la libertà di ciascuno di noi.
 
Marco Lombardi 
(Coordinatore Provinciale Forza Italia)                                                                  

--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl