IL VOTO ALL'ESTERO

20/feb/2008 14.49.00 Morena Pompignoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Abbiamo già visto nella scorsa legislatura - affermano Marco Lombardi e l'On. Sergio Pizzolante - quanto sia importante il voto degli italiani residenti all'estero.
 
Nel nostro territorio poi assume una rilevanza tutta particolare il voto estero degli italiani residenti nella Repubblica di San Marino, voto che in passato ha creato qualche inconveniente e molti malumori.
 
Auspichiamo quindi - proseguono i due esponenti azzurri - che l' Ambasciata italiana a San Marino, abbia adeguatamente informato i nostri cittadini sulle modalità di esercizio del loro diritto di voto. A al proposito, contatteremo il nostro Ambasciatore per accertarci che siano poste in essere tutte le formalità necessarie per assicurare massima informazione ed accoglienza agli elettori.
 
Ad ogni buon conto ricordiamo che coloro i quali non avessero optato entro il termine di legge (10 giorni dopo l'indizione delle elezioni) per votare fisicamente in Italia nel Comune dove sono iscritti nelle liste elettorali, dovranno votare per posta o recandosi direttamente in Ambasciata ma comunque, inderogabilmente, entro il 27 marzo.
 
Ciò premesso - concludono Lombardi e Pizzolante - invitiamo tutti i residenti a San Marino provenienti dal nostro territorio che non abbiano esercitato l'opzione per il voto in Italia, a votare ugualmente per corrispondenza, contribuendo così all'elezione dei parlamentari del PDL nelle circoscrizioni estere.


--
Morena Pompignoli
Ufficio Stampa
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl