Alfano (IdV): la Cassazione conferma l’arresto del Cosentino.

Mentre la Camera si era espressa contro l'arresto di Cosentino rifiutando le varie tesi della Procura la Cassazione ha rifiutato le tesi della difesa di Cosentino confermando l'arresto per l'On.

29/gen/2010 17.08.45 On. Sonia Alfano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alfano (IdV): la Cassazione conferma l’arresto del Cosentino.

Palermo, 29 gennaio 2010. “Spero che questo sia un segnale di serietà e di legalità” è quanto ha dichiarato l’eurodeputata (IdV) e Presidente dell’Associazione dei familiari vittime della mafia, Sonia Alfano, alla notizia che  la prima sezione penale della Cassazione ha respinto il ricorso del sottosegretario all’Economia, Nicola Cosentino. I suoi legali avevano presentato istanza contro l’ordinanza di arresto, che era stata emessa nei confronti del sottosegretario dalla Dda di Napoli, con l’accusa di concorso esterno in associazione camorristica per presunti rapporti con il clan dei casalesi.

Mentre la Camera si era espressa contro l’arresto di Cosentino rifiutando le varie tesi della Procura la Cassazione ha rifiutato le tesi della difesa di Cosentino confermando l’arresto per l’On. Cosentino. “L’immunità parlamentare”, continua l’on. Alfano  “permette a Cosentino di restare libero, né pare  abbia alcuna intenzione di dimettersi dalla sua carica non fosse altro per ragioni di opportunità. Lavorando in un contesto internazionale ho continue conferme di quanto l’opinione pubblica europea è sconcertata da questi “casi” italiani che vedono alti esponenti delle Istituzioni italiane essere coinvolti con la criminalità organizzata. All’interno del parlamento europeo noi italiani subiamo lo sfottò dei colleghi europei;  nonostante il tentativo di profondere il massimo impegno e serità nella nostra attività parlamentare,  non possiamo che perdere di credibilità per gli echi che arrivano dall’Italia. L’On. Cosentino ha rinunciato alla candidatura in Campania solo dopo forti pressioni dei vertici del suo partito, ma continua a rivestire un incarico prestigioso e di grande delicatezza; come sottosegretario all’Economia  ha infatti incarichi che poco si coinciliano con le accuse da cui si deve difendere. Vorrei che l’Ialia ed il suo Governo si distinguessero per serità e rettitudinne” conclude la Alfano “sono veramente stanca di leggere sui giornali internazionali allusioni poco edificanti sul nostro Paese”. 

Ufficio Stampa On. Sonia Alfano


Segreteria Politica via Briuccia, 84 - Palermo
tel. 0918437226 - fax 0917480117

http://www.soniaalfano.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl