PENSIONI-MURA(IDV): LAVORATRICI ITALIANE CORNUTE E MAZIATE

PENSIONI-MURA(IDV): LAVORATRICI ITALIANE CORNUTE E MAZIATE PENSIONI-MURA(IDV): LAVORATRICI ITALIANE CORNUTE E MAZIATE Mandare in pensione le donne a 65 anni per sanare una discriminazione nei confronti degli uomini, perché questo aspetto ha sanzionato la sentenza della corte europea, è una beffa clamorosa che solo in un paese come l'Italia poteva accadere e che il governo italiano non è riuscito ad evitare.

Allegati

06/ott/2010 12.13.27 Silvana Mura Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PENSIONI-MURA(IDV): LAVORATRICI ITALIANE CORNUTE E MAZIATE

Mandare in pensione le donne a 65 anni per sanare una discriminazione nei confronti degli uomini, perché questo aspetto ha sanzionato la sentenza della corte europea, è una beffa clamorosa che solo in un paese come l’Italia poteva accadere e che il governo italiano non è riuscito ad evitare. - Lo dichiara l’on. Silvana Mura deputata di Idv - Considerato che la decisione ormai è stata presa dal Consiglio dei Ministri e sarà inserita nella manovra, a questo punto è doveroso da parte di governo e parlamento varare una serie di provvedimenti in materia di pari opportunità per ridurre uno squilibrio che da oggi è ancora più abissale a tutto svantaggio delle donne.

 

10 Giugno 2010

Gianluca De Filio 

Addetto Stampa

On. Silvana Mura

cell. 3358782694 

AVVISO: Questo messaggio ed i suoi eventuali allegati sono rivolti esclusivamente ai destinatari e possono contenere informazioni riservate. Qualsiasi utilizzo, diffusione o riproduzione senza autorizzazione è proibita. Qualora vi fosse pervenuto questo messaggio per errore, esso va cancellato immediatamente con preghiera di avvisare il mittente. Grazie.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl