STRAGE BOLOGNA-MURA(IDV): GRAVISSIMO CHE PER LA SECONDA VOLTA GOVERNO DISERTI COMMEMORAZIONE

STRAGE BOLOGNA-MURA(IDV): GRAVISSIMO CHE PER LA SECONDA VOLTA GOVERNO DISERTI COMMEMORAZIONE.

Persone Gianluca De Filio, Pertini, Anna Maria Bernini, Silvana Mura
Luoghi Italia, Bologna
Organizzazioni Italia dei Valori
Argomenti politica, ministeri, istituzioni

Allegati

28/lug/2011 16.15.37 Silvana Mura Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

STRAGE BOLOGNA-MURA(IDV): GRAVISSIMO CHE PER LA SECONDA VOLTA GOVERNO DISERTI COMMEMORAZIONE

E’ davvero molto grave che il governo per il secondo anno consecutivo diserterà la commemorazione della strage di Bologna del 2 agosto 1980, non inviando nessun esponente alle celebrazioni organizzate in città. - Lo dichiara l'on. Silvana Mura coordinatrice regionale dell'Idv - Condividiamo a pieno le proteste dell’associazione dei parenti delle vittime, perché di fronte ad una strage tanto grande ed efferata come quella della stazione di Bologna, che ha segnato profondamente la storia d’Italia e sulla quale ancora oggi qualche ombra permane, il governo non può fare l’offeso per le contestazioni di cui sovente sono stati fatti oggetto i suoi esponenti, da cittadini che affollavano la piazza e non certo dagli organizzatori delle celebrazioni. Con questa scelta assurda e insensata il governo non esita a voltare le spalle e ad ignorare uno degli atti più efferati del terrorismo in Italia e i tanti morti e feriti provocati in quel giorno d’estate solo per attuare una ritorsione, volta ad evitare qualche eventuale fischio che rimedia in misura assai più copiosa ad ogni uscita pubblica. Spiace che questa decisione venga resa nota a venti quattro ore dalla nomina di un ministro bolognese come Anna Maria Bernini, che ci auguriamo voglia far sentire la sua voce per dissociarsi da una decisione del governo che offende la memoria della sua città. A questo punto non ci resta che guardare al Capo dello Stato nella speranza che grazie alla sua autorevolezza si possa scongiurare l’eventualità che per la seconda volta consecutiva il governo diserti le commemorazioni di una strage, nel quale invece fu lo stato stesso nella persona del Presidente Pertini, ad accorrere immediatamente al capezzale delle vittime a poche ore dall’attentato.

 

28 luglio 2010

Gianluca De Filio 

Addetto Stampa

On. Silvana Mura

cell. 3358782694

AVVISO: Questo messaggio ed i suoi eventuali allegati sono rivolti esclusivamente ai destinatari e possono contenere informazioni riservate. Qualsiasi utilizzo, diffusione o riproduzione senza autorizzazione è proibita. Qualora vi fosse pervenuto questo messaggio per errore, esso va cancellato immediatamente con preghiera di avvisare il mittente. Grazie.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl