USTICA-MURA(IDV): PER GOVERNI BERLUSCONI E MONTI SOFFERENZA PARENTI VITTIME NON ERA ANCORA SUFFICENTE

16/mar/2012 13.36.59 Silvana Mura Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

USTICA-MURA(IDV): PER GOVERNI BERLUSCONI E MONTI SOFFERENZA PARENTI VITTIME NON ERA ANCORA SUFFICENTE

La sospensione del risarcimento ai parenti delle vittime della strage di Ustica, disposto dalla Corte d’Appello di Palermo, è la prova dei danni provocati dalla scelta del precedente governo di ricorrere contro la sentenza di condanna inflitta in primo grado. - Lo dichiara l’on. Silvana Mura deputata di Idv- La decisione odierna, infatti, non ha nulla a che vedere con il merito della sentenza ma è un provvedimento di natura burocratica adottato proprio perché ci dovrà essere un nuovo pronunciamento della corte. Evidentemente quando il governo Berlusconi ha fatto ricorso, ed il governo Monti non lo ha ritirato, si è ritenuto che i 32 anni passati fino ad oggi non fossero sufficienti a mettere finalmente la parola fine alle infinite sofferenze morali sopportate dai parenti di chi si trovava sul Dc9 Itavia, e che possano benissimo aspettare ancora fino ad aprile 2015. Una ennesima nuova puntata questa del muro di gomma che si poteva e si doveva evitare da parte dello stato, che su Ustica non è mai stato collaborativo ai fini della risoluzione definitiva del mistero.

 

16 MARZO 2012

Gianluca De Filio 

Addetto Stampa

On. Silvana Mura

cell. 3358782694

AVVISO: Questo messaggio ed i suoi eventuali allegati sono rivolti esclusivamente ai destinatari e possono contenere informazioni riservate. Qualsiasi utilizzo, diffusione o riproduzione senza autorizzazione è proibita. Qualora vi fosse pervenuto questo messaggio per errore, esso va cancellato immediatamente con preghiera di avvisare il mittente. Grazie.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl