ROSA NEL PUGNO TREVISO SFIDA A GENTILINI

Allegati

22/mar/2006 06.00.02 Partito Socialista Treviso Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROSA NEL PUGNO TREVISO SFIDA GENTILINI - AINIS

ROSA NEL PUGNO TREVISO: SFIDA A GENTILINI

 

La Rosa nel Pugno di Treviso lancia una sfida al prosindaco di Treviso, Giancarlo Gentilini.

Proprio nel momento in cui i manifesti della Lega occupano la città di Treviso, anche e soprattutto al di fuori degli spazi consentiti dalla legge nei tabelloni di propaganda elettorale, ed è proprio la faccia dello sceriffo ad apparire al posto di quella della zio Sam che, per loro fortuna, non può intraprendere vie legali a tutela della propria immagine, sfidiamo Gentilini ad un dibattito pubblico.

Dopo aver tentato invano di contattare il prosindaco in questi giorni, lo sfidiamo a mezzo stampa proprio sul terreno che gli è più caro: quello della sicurezza, dell’immigrazione, della nuova legge sulla legittima difesa (che si è vantato essere merito suo).

Quello che proponiamo è un confronto col costituzionalista Michele Ainis, primo tra i candidati della Rosa nel Pugno dopo i quattro capilista. In una campagna elettorale ulteriormente inficiata dalla nuova disposizione voluta dal governo di cui la Lega fa parte, per cui è proibito esporre manifesti o bandiere nei gazebO di piazza, lanciamo la sfida per il 31 marzo o 1 aprile:

un dibattito Ainis-Gentilini aperto all’elettorato da tenersi in un luogo e con un moderatore da concordare;

accetterà il prosindaco di confrontarsi con un avversario politico di spessore o preferirà invece continuare a condurre la campagna elettorale senza contraddittorio, continuando ad affidarsi alle sparate ai giornali e ai manifesti autocelebrativi?

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl