comunicato stampa ISVAP CONSUMATORI REGOLAMENTO RAPISARDO ANTINUCCI ROSA NEL PUGNO

11/ott/2006 15.49.00 Partito Socialista Treviso Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oggetto: CONSUMATORI ASSICURAZIONI ISVAP ANTINUCCI: L'isvap NON PUò EMETTERE IL REGOLAMENTO SUL CODICEDELLE ASSICURAZIONI SENZA CONSULTARE GLI OPERATORI DEL SETTORE E LE ASSOCIAZIONIDEI CONSUMATORI

 

 

ASSICURAZIONI ISVAP ANTINUCCI: L'isvap NON PUò EMETTERE IL REGOLAMENTO SUL CODICEDELLE ASSICURAZIONI SENZA CONSULTARE GLI OPERATORI DEL SETTORE E LE ASSOCIAZIONIDEI CONSUMATORI

 

 

Roma,11 OTTOBRE 2006

 

Dichiarazione diRAPISARDO ANTINUCCI - ROSA NEL PUGNO.

 

L'ISVAPnon può emettere il regolamento sul codice delle assicurazioni senza consultaregli operatori del settore e le associazioni dei Consumatori.

 

Il regolamento proposto stravolge il principiodi una maggior concorrenza e liberalizzazione nel settore assicurativo, introducenuova burocrazia, frena la concorrenza, provoca aumenti di costi, in nettocontrasto con il decreto Bersani e le indicazioni del Governo in materia diliberalizzazione dei servizi.

 

L’ISVAP deveSENTIRE le categorie interessate dal regolamento sul nuovo Codice delleAssicurazioni, (Agenti, Broker,Compagnie, Associazioni dei Consumatori)econcertare  un provvedimento che risponda agli interessi dei Consumatori.

 

 

Il dibattito di questi giorni e le proteste di tuttele categorie interessate infatti, dimostrano  come il regolamentocontrasti con la necessità di far aumentare l’offerta all'utente che deve disporre di una effettiva pluralitàdi scelte.

 

Il regolamento quindi si pone in contrasto conl’Europa ed il Parlamento Italiano che da tempo chiedono norme piùflessibili nel rapporto tra Compagnie e Agenti e tra Compagnie e Broker.

 

Questa normativa crea ulteriori adempimentiburocratici che impediscono la riduzione dei costi e una libera competizionetra gli operatori presenti sul mercato e  crea per i Consumtori difficoltà inaccettabili (divieto di uso del denaro contante ecc.).

 

In questa situazione il regolamento non potràprendere avvio e sarà vanificato dell’inevitabile conflitto con tutte lecategorie interessate anche alla luce dei dubbi sulla effettiva rispondenza delregolamento alla delega del Parlamento 

 

Camera dei Deputati

RAPISARDOANTINUCCI

ROSANEL PUGNO

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl