comunicato stampa Roberto Piva

21/apr/2011 14.34.42 Roberto Piva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla cortese attenzione degli organi di informazione
con preghiera di pubblicazione e diffusione.
 
Cordialmente,
Roberto Piva
 

COMUNICATO STAMPA

 

La crisi della pesca al centro dell'incontro tra Cooperativa Pescatori di Rimini, l'assessore regionale Tiberio Rabboni ed il consigliere Roberto Piva

 

Roberto Piva: “Situazione difficile, ci impegneremo in Regione per il prolungamento del fermo pesca”

 

La grave crisi in cui versa la pesca in Adriatico, sia per il calo vistoso nella quantità del pesce, sia per la tipologia del pescato, è stata al centro dell’incontro di mercoledì pomeriggio tra la Cooperativa Pescatori di Rimini, l’assessore regionale all’agricoltura ed attività ittiche, Tiberio Rabboni, ed il consigliere regionale Roberto Piva (PD). Quest’ultimo ha spiegato in apertura come l’intera città faccia riferimento al porto e che è in programma nel prossimo futuro la ristrutturazione del mercato ittico. Sono stati presi in esame sia la scarsità del pesce, sia i prezzi raggiunti, proprio in un momento in cui “la domanda è cresciuta molto, nell’ambito della cultura del benessere. Si mangia più pesce proprio per una questione di salute”. Ma uscire in mare è sempre meno conveniente dal punto di vista economico: “Per ovviare a questi problemi lavoreremo in Regione - sottolinea Piva - per cercare di prolungare il fermo pesca”. Temi sottolineati anche dall’assessore Rabboni: “E’ un quadro senza precedenti per la scarsità delle risorse ittiche, è il momento di interpellare tutti i livelli istituzionali, non solo Regione e Stato, anche l’Europa. Da parte di tutti serve uno sforzo straordinario per affrontare la situazione di crisi. Noi ci muoviamo su tre fronti. Innanzitutto sostenere la posizione, condivisa con le associazioni, di prolungare il fermo pesca. Questo vuol dire la cassa integrazione, in capo a Inps e Regione, un provvedimento che riguarderebbe 900 persone. Stiamo verificando copertura finanziaria e fattibilità. Poi la dichiarazione di stato di crisi del settore da parte del Governo. Questo vorrebbe dire - ha continuato Rabboni - sgravi fiscali, sospensioni di pagamenti e defiscalizzazioni. Infine puntiamo sui piani di gestione locali, che devono essere approvati almeno dal 70% dei pescatori, che avrebbero come finalità la riduzione della pressione della pesca e la tutela delle risorse, nell’ottica di stabilizzazione del reddito”. Sia Rabboni che Piva hanno sottolineato come la Regione debba affrontare l’emergenza pesca con risorse economiche sempre più limitate per i ridotti finanziamenti statali. Presente all’incontro con i rappresentanti dei pescatori riminesi anche il candidato sindaco del Centrosinistra al Comune di Rimini, Andrea Gnassi.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl