Comunicato parcheggio Bellaria - Igea Marina

05/dic/2011 10.29.35 Roberto Piva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla cortese attenzione degli organi di informazione
con preghiera di pubblicazione e diffusione.
 
Cordialmente,
Roberto Piva
 


Bologna, 12 maggio 2011

 

COMUNICATO STAMPA

 

Interrogazione del Consigliere Roberto Piva sul parcheggio di Via Andrea Costa a Bellaria

 

“Parte rilevante del verde pubblico diventa un parcheggio. Mancato il confronto con la cittadinanza”

 

Sulla vicenda dell'ampliamento e riqualificazione del parcheggio pubblico di Via Andrea Costa a Bellaria, che comporterà l'abbattimento di decine di alberi, e concederà nei mesi estivi l'uso del parcheggio stesso ai soli clienti degli albergatori che hanno aderito al progetto, il consigliere regionale Roberto Piva ha indirizzato un'interrogazione alla Giunta dell'Emilia-Romagna. In particolare il consigliere Piva evidenzia che “Il progetto approvato intende volgere a parcheggio parte rilevante del parco pubblico, area adibita a verde pubblico nel Prg vigente. L'esclusivo usufrutto estivo sottrarrà alla città ed ai cittadini l'uso di un'area attualmente destinata al ristoro ed al tempo libero dell'intera collettività”. Inoltre Piva sottolinea nella sua interrogazione che: “La celerità delle procedure di espletamento della gara ha, di fatto, impedito un reale confronto fra proponenti ed idee concorrenti, a tutto svantaggio della qualità dell'intervento riqualificatore adottato. L'iter improntato inoltre non ha permesso spazi adeguati di confronto con la cittadinanza, che in più occasioni ha espresso il proprio profondo dissenso rispetto alla scelta dell'Amministrazione Comunale”.

Per cui si interroga la Giunta per sapere: “Se sia al corrente della questione relativa alla riqualificazione dell'area in oggetto e se ritenga il progetto avviato compatibile con la destinazione a verde pubblico della stessa ai sensi del vigente Prg. Se reputi che le procedure di indizione ed espletamento della gara siano avvenute nel rispetto delle norme concernenti la trasparenza e la concorrenza nei bandi pubblici ed, infine, come valuti la chiusura estiva alla libera utenza a pro di un uso esclusivo da parte dei soggetti realizzatori del progetto”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl