CASTELLO FIRENZE: PICCHI (PDL) sequestro area è il fallimento politico del PD e del centrosinistra

27/nov/2008 11.08.09 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"L'area di Castello sequestrata dalla magistratura è il

risultato del fallimento politico di 15 anni di

amministrazione della città da parte del centrosinistra e

del partito democratico. E' l'ora di chiarire e di

cambiare." Così Guglielmo Picchi, deputato fiorentino del

Pdl commenta quanto emerso sulla stampa cittadina

relativamente al sequestro da parte della magistratura

dell'intera area di Castello a Firenze. "Il comportamento

della maggioranza, ovvero il no politico alla commissione

d'indagine sull'area di Castello, è stato politicamente

irresponsabile e non ha fatto altro che alimentare sospetti

sull'operato del Partito Democratico e della maggioranza che

forse sarebbe stato chiarito, senza problemi, dall'indagine

della commissione. Adesso senza se e senza ma deve essere

bloccata l'approvazione del piano strutturale, nessun

maxiemendamento. Sarebbe politicamente inaccettabile,

eticamente sconveniente e poco trasparente nei confronti

della città e dei cittadini elettori che il partito

democratico, il sindaco e tutto il centrosinistra approvino

un qualsiasi documento con un'indagine della magistratura in

corso. Mai un area così vasta era stata posta sotto

sequestro il fallimento politico è lampante. A giugno

però i cittadini potranno politicamente avallare o

rigettare l'operato del partito democratico e del

centrosinistra, siamo certi che faranno voltare pagina a

Firenze".



Ufficio Stampa On. Guglielmo Picchi

Il Popolo della Liberta'

www.picchi.info

ufficiostampa@picchi.info

+393397139078

+447795237867

+390667604624





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl