Zona Tempio: proteste condivisibili - Luca Ghelfi: fuori dalla via Emilia, ormai c'è il nulla

Allegati

22/mar/2009 15.37.08 Luca Ghelfi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Modena, 22 Marzo 2009

COMUNICATO STAMPA

Zona Tempio: proteste condivisibili

Luca Ghelfi:  fuori dalla via Emilia, ormai c’è il nulla

            Nei giorni scorsi si è molto parlato del degrado del centro storico, degli atti di vandalismo: in coda a tutto quanto accaduto negli ultimi tempi, arriva la protesta del Comitato della Zona Tempio. Ancora una volta l’amministrazione comunale sembra vivere in una realtà parallela.  Tanti sono i progetti sulla zona, ma tutti dai tempi biblici, come la famigerata ex Manifattura Tabacchi. In compenso si dimentica che la dissennata politica commerciale degli ultimi anni, ha portato a chiudere o a uscire dal centro tutti gli esercizi commerciali, ovvero quelle attività che riempiono le strade di gente, fanno vivere i quartieri, e rendono difficile la vita a chi vuole delinquere. Una politica totalmente favorevole ai grandi centri commerciali della grande distribuzione, ha ridotto all’osso le piccole attività di quartiere.

 

L’amministrazione dice che in fondo questa zona è più sicura di altre? Ancora una volta si tira fuori la storia della “percezione”? E’ percezione che in questa zona 1 abitante su 3 è straniero, contando solo quelli regolari? A fronte di un dato che parla del 10,4% di popolazione straniera in tutta la provincia. Questo dato non fa suonare un campanello d’allarme? Le persone non si sentono sicure, non escono, hanno paura del diverso, perché non lo conoscono, perché chiuse in casa non lo incontrano.

 

Un vero progetto di riqualificazione urbanistica, territoriale, e soprattutto commerciale: ancora una volta sarà la capacità di fare sistema da parte di tutti gli interlocutori in gioco – dai commercianti, alle associazioni, dai comitati agli enti locali - che permetterà di recuperare una zona così preziosa del centro di Modena, così densamente popolata, e così trascurata.  L’integrazione ne trarrà beneficio: la possibilità di abitare i propri quartieri, di uscire, conoscere il proprio vicino, in un territorio sicuro, avvicina le persone.  E’ impensabile affidare solo alle forze dell’ordine il compito di presidiare il territorio, bisogna che i quartieri della città tornino alla vita. Ma sul come, dagli enti locali non sono arrivate risposte, se non vaghi progetti di riqualificazione, a lungo termine, per problemi che invece avrebbero bisogno di soluzioni qui e adesso

 

Avv. Luca Ghelfi

PDL

Candidato alla presidenza della Provincia di Modena

Ufficio Stampa:

Simona Lonero

Tel.: +39 347 7968290

Email: luca_ghelfi@alice.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl