Tassa di soggiorno. Iervolino ( Radicali Roma): No a nuove tasse!

Il Sindaco Veltroni, dal canto suo, è impegnato a chiedere insistentemente al Governo Prodi l'autonomia finanziaria degli enti locali che permetterebbe al Campidoglio di avere carta bianca sulle imposte.

31/ago/2006 13:03:00 Associazione Radicali Roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dichiarazione di Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Roma:

‘In questi giorni avanza la proposta, dell’assessore capitolino al
Bilancio Marco Causi, di introdurre il famoso ‘contributo di soggiorno ’,
far pagare al turista un euro a notte per ogni ‘stella’ d’albergo,
esentando ostelli e ricoveri a carattere sociale. Il Sindaco Veltroni,
dal canto suo, è impegnato a chiedere insistentemente al Governo Prodi
l’autonomia finanziaria degli enti locali che permetterebbe al
Campidoglio di avere carta bianca sulle imposte. Il contributo di
soggiorno si stima possa portare nelle casse del Campidoglio circa 30
milioni di Euro, cifra paragonabile, o addirittura inferiore, a quello
che il Comune di Roma spende, ogni anno, per le tante consulenze esterne
ad alta professionalità. Ormai ammontano a milioni di euro gli stipendi
(con relativa retribuzione di risultato) che l’Amministrazione destina al
personale non di ruolo a cui affida incarichi dirigenziali o di Staff del
Sindaco, del Vice Sindaco, e degli Assessori. Fermarsi nello sperpero di
denaro pubblico questa è una delle strade da seguire alternativa alla
politica delle tasse.


www.radicaliroma.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl