“ Anche a Roma la liberalizzazione e la privatizzazione dei servizi pubblici locali è?= la strada da =?iso-8859-1?Q?seguire”?seguire”

11/ott/2006 16.49.00 Associazione Radicali Roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dichiarazione di Massimiliano Iervolino segretario di Radicali Roma:

“ Mi convince molto la proposta del “tavolo dei volenterosi” in materia
di finanza locale, ben venga l’introduzione di un criterio premiale per
gli enti locali che dimostrino di liberalizzare e privatizzare i servizi
pubblici locali. Il dibattito potrebbe partire dal suggerimento contenuto
nel report “convincere i riottosi” a cura dell’ Istituto Bruno Leoni,
Adam Smith Society e Nexus. La questione “ex-municipalizzate” riguarda
molto da vicino Roma, infatti il Campidoglio possiede partecipazioni sia
nei tradizionali settori delle utilites, quali acqua, energia, igiene
ambientale e trasporti, ma a differenza di altre città, la Capitale ha
partecipazioni anche in società che operano in settori in cui solitamente
i Comuni non si cimentano: assicurazioni, latte, musica, immobiliare e
servizi alla cultura. Complessivamente sono circa 20 aziende ed il Comune
nella maggior parte dei casi è l’unico proprietario o ne detiene comunque
il controllo. Il capitale sociale di tutte queste aziende si aggira
intorno ai 2 miliardi di Euro La rivoluzione sulle utilites potrebbe
essere una grande opportunità per il Comune di Roma, offrirebbe ai
cittadini servizi migliori a tariffe più basse e permetterebbe di avere
minori spese correnti. Questa è una delle riforme strutturali di lunga
durata che consentirebbe al Campidoglio una maggiore politica degli
investimenti, una forte diminuzione delle spese correnti (si pensi che
solamente nel settore dei trasporti, la spesa corrente del Comune di
Roma, per il solo 2005, è di 600 milioni di Euro) e un respiro maggiore
sul deficit comunale.. Detto questo la domanda è d’obbligo: c’è anche a
Roma qualche volenteroso con cui discuterne?”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl