PILLOLA DEL GIORNO DOPO, RADICALI: SODDISFAZIONE PER NO AD ARCHIVIAZIONE

PILLOLA DEL GIORNO DOPO, RADICALI: SODDISFAZIONE PER NO AD ARCHIVIAZIONE Cordiali saluti.

05/giu/2008 18.49.00 Associazione Radicali Roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Cordiali saluti.

Ufficio stampa
Radicali Italiani
06 68 97 91

PILLOLA DEL GIORNO DOPO, RADICALI: SODDISFAZIONE PER NO AD ARCHIVIAZIONE

Roma, 5 giugno 2008

Dichiarazione dell'avvocato Alessandro Gerardi e Massimiliano Iervolino,
Segretario dell'Ass.ne Radicali Roma:

"Apprendiamo con soddisfazione che il gip di Roma, Claudio Mattioli, ha
accolto la nostra opposizione alla richiesta di archiviazione del
procedimento contro i tre medici che si erano rifiutati di prescrivere la
"pillola del giorno dopo" dichiarandosi obiettori di coscienza, e ha
quindi disposto ulteriori indagini.
Il giudice ha evidenziato nella sua ordinanza il modo assolutamente
lacunoso e carente con cui il pm ha condotto le indagini nel caso in
questione. Infatti, a prescindere dalle valutazioni di carattere personale
ed etico, occorre prima di tutto procedere alla esatta ricostruzione di
quanto avvenuto negli ospedali pubblici romani.
Al pm che aveva chiesto l'archiviazione ritenendo che non si può escludere
'almeno a livello putativo' la possibilità che la pillola del giorno dopo
possa essere una pratica abortiva e non anticoncezionale, ricordiamo che
scientificamente provato e documentato che tale farmaco di emergenza
agisce inibendo e ritardando l'ovulazione, cioè prima della fecondazione,
e non interferisce con l'impianto in utero di un uovo fecondato. Infatti,
quando la fecondazione è già avvenuta, il contraccettivo d'emergenza è
probabilmente inefficace. Ci chiediamo, dunque, come si possa continuare a
sostenere che la pillola del giorno dopo sia un farmaco abortivo.".

www.radicaliroma.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl