Svendopoli , Iervolino: “Da anni chiediamo massima trasparenza sulla vendita degli immobili pubblici”

Svendopoli, Iervolino: "Da anni chiediamo massima trasparenza sulla vendita degli immobili pubblici" Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro della Direzione Nazionale di Radicali Italiani Le vicende di questi giorni inerenti alla svendita degli immobili di propriet della Regione Lazio e del Comune di Roma mi portano a sottolineare quattro cose: - Il metodo della svendita comune a tutti e due gli schieramenti politici - Dal 2001 i Radicali denunciano la mancanza di trasparenza nel processo di vendita del patrimonio immobiliare romano.

Allegati

23/dic/2008 14.46.34 Associazione Radicali Roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato anche in allegato. Saluti e buone feste!

Svendopoli, Iervolino: “Da anni chiediamo massima trasparenza sulla
vendita degli immobili pubblici”

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro della Direzione Nazionale
di Radicali Italiani

Le vicende di questi giorni inerenti alla svendita degli immobili di
propriet della Regione Lazio e del Comune di Roma mi portano a
sottolineare quattro cose:

- Il metodo della svendita comune a tutti e due gli schieramenti politici

- Dal 2001 i Radicali denunciano la mancanza di trasparenza nel processo
di vendita del patrimonio immobiliare romano. L’allora consigliera
comunale di Roma, Rita Bernardini, oggi Parlamentare Radicale eletta nelle
liste del Pd, chiese al Sindaco che l’intero patrimonio fosse sul web, a
disposizione dei romani; e propose di mettere all’asta tutti i beni.
Sappiamo tutti come and, nel silenzio di maggioranza ed opposizione.

- Visto che la spesa corrente degli enti locali cresce anno dopo anno, le
giunte si privano degli immobili di propriet per finanziare parte degli
investimenti che altrimenti non troverebbero la necessaria copertura. Per
fare questo si affidano a societ molto discutibili e dal profilo poco
trasparente.

- Queste operazioni, come molte altre, avvengono grazie alla decisone di
pochi amministratori senza passare al vaglio delle assemblee elettive. Da
anni il singolo consigliere ha perso la sua funzione di promotore e di
controllore della cosa pubblica.

Mentre gli amici degli amici si appropriano di immobili di assoluto pregio
a prezzi stracciati, semplici cittadini per acquistare casa devono
indebitarsi per il resto della vita. Per non rischiare la semplice
demagogia che farebbe solo il gioco di una “banda” rispetto all’altra, va
promossa ed attuata la riforma dell’Anagrafe pubblica degli eletti che,
tra le altre cose, prevede la messa on-line del patrimonio immobiliare di
ciascun ente locale.




Massimiliano Iervolino
Membro della Direzione Nazionale di Radicali Italiani
via di Torre Argentina 76
00186 Roma
3453652220
m.iervolino@radicali.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl