dal PRC: lettera aperta del segretario provinciale sulla richiesta di dimissioni di Francesco Ceci

dal PRC: lettera aperta del segretario provinciale sulla richiesta di dimissioni di Francesco Ceci Partito della Rifondazione Comunista Federazione di Messina Via S. Paolo dei disciplinanti, is. 369 n. 37 - 98122 Messina.

26/mar/2007 16.49.00 Rifondazione Comunista -circolo Peppino Impastato- Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

  Partito della Rifondazione Comunista

  Federazione di Messina

  Via S. Paolo dei disciplinanti , is. 369 n. 37  - 98122 Messina . Tel 09044236 e mail       prc.impastato@tiscali.it                                  

 

 

 

 

 Alla c.a. del caposervizio cronaca di Messina della Gazzetta del Sud

alla c.a dei capiservizio delle testate in indirizzo

 

Comunicato stampa

 

 

Sig. Sindaco di Messina

 

Consiglio Comunale di Messina

 

Organi d’informazione

 

 

Oggetto: RFI, dimissioni direttore navigazione -Rag. Ceci-

 

Apprendiamo positivamente che i consiglieri della Casa delle Libertà esternano l’esigenza di cambiare i vertici  della dirigenza di RFI navigazione, necessità, questa, che il Partito della Rifondazione Comunista ha più volte manifestato, dalle prime interrogazioni parlamentari dei nostri rappresentanti nella commissione trasporti della Camera, all’ interrogazione proposta alla Provincia Regionale di Messina dal nostro consigliere Giuseppe Previti che ha riscosso l’unanime consenso del consiglio. Non è pensabile ridurre le responsabilità storiche del dirigente all’atteggiamento scorretto tenuto nei confronti Consiglio Comunale, a parer nostro le motivazioni che rendono necessario l’allontanamento del Rag. Ceci sono ben più gravi:

 

  • In circa 10 anni si è registrato l’abbattimento dei livelli occupazionali, i lavoratori in forza all’impianto sono passati da 1800 a 626.
  • Crollo dei livelli di sicurezza in mare.
  • Investimenti sbagliati, un esempio per tutti, l’acquisto delle navi Budelli e Razzoli comprate dal vettore privato concorrente e definite inidonee alla navigazione nello stretto da ben tre commissioni tecniche.
  • Aumento esponenziale dell’utilizzo di personale precario con contratto a viaggio e sfruttamento smodato dello straordinario selvaggio.
  • La finta concorrenza alla Caronte&Tourist che ha prodotto la denuncia all’antitrust dalle organizzazioni sindacali.
  • Le difficoltà gestionali del piazzale Don Blasco e dell’invasatura zero di Villa S. Giovanni.
  • Ultima, non per importanza, la “torbida”vicenda della Srl Terminal Tremestieri; il Ragioniere Francesco Ceci presiede una società composta da soggetti che paradossalmente assumono la doppia veste di soci in porto e concorrenti in mare, a nostro parere, esistono le condizioni per sospettare che, ancora una volta, si spendano soldi pubblici per garantire profitti privati…..

 

Messina 26 marzo 2007

 

Il Segretario Provinciale

                                                                                                                            Filippo Giunta

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl