comunicato PRC In finanziaria le risorse per lo stretto

comunicato PRC In finanziaria le risorse per lo stretto Partito della Rifondazione Comunista Federazione di Messina Via S. Paolo dei disciplinanti, is. 369 n. 37 - 98122 Messina.

01/ott/2007 12.20.00 Rifondazione Comunista -circolo Peppino Impastato- Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

  Partito della Rifondazione Comunista

  Federazione di Messina

  Via S. Paolo dei disciplinanti , is. 369 n. 37  - 98122 Messina . Tel 09044236 e mail       prc.impastato@tiscali.it                                  

 

 

 

 

 

Alla c.a. dei capiservizio delle testate in indirizzo

Alla c. a. del caposervizio cronaca di Messina della Gazzetta del Sud

 

Comunicato stampa

IL PRC SULLE DICHIARAZIONI DI CUFFARO E LOMBARDO: LA FINE DEL PONTE NON E’ L’ABBANDONO DELLA SICILIA . IN FINANZIARIA I PROVVEDIMENTI PER LO STRETTO.

 

Di fronte alla buona notizia del prossimo scioglimento della Società Stretto di Messina, definita dal Presidente del consiglio “ente inutile”, non si sono fatte attendere le reazioni del partito del cemento.

Il Presidente della regione Sicilia Cuffaro e il leader autonomista Lombardo hanno ancora una volta attinto al loro vasto repertorio di accuse contro il governo Prodi, lamentando l’abbandono della Sicilia e la sottrazione di risorse per lo sviluppo del Mezzogiorno.

La legge finanziaria del 2007 li smentisce sonoramente: l’articolo 8 del provvedimento recita infatti testualmente:

«Per potenziare il trasporto marittimo passeggeri nello Stretto di Messina - si legge - è autorizzata la spesa di 34 milioni di euro per il 2007, per l'acquisto o il noleggio di navi, l'adeguamento e il potenziamento dei pontili e dei relativi servizi, il collegamento veloce dell'aeroporto di Reggio Calabria con Messina e altri eventuali scali, nonché per l'introduzione di agevolazioni tariffarie nel periodo dell'emergenza e l'istituzione del sistema informativo dei servizi di mobilità nello Stretto»  ( comma  5). E ancora : «Al fine dell'adeguamento e della stipula dei contratti di servizio per l'adeguamento dei collegamenti marittimi tra le città di Messina, Reggio e Villa, è assegnato un contributo annuo di 1 milione di euro per il 2007, da ripartirsi con decreto del ministro dei Trasporti, sentite le Regioni interessate». (comma 7). Il dispositivo prevede anche una «Autorità marittima della navigazione dello Stretto», con compiti attinenti alla sicurezza della navigazione ed alla vigilanza sul rispetto delle norme da parte di tutti i vettori.

E’ abbastanza chiaro, dunque, che la fine dell’incubo ponte non significa l’abbandono del Sud.

Gli obiettivi storici del movimento no ponte e dei sindacati dei marittimi sono anzi per la prima volta recepiti da una legge dello stato.

Gli anni di mobilitazione contro la grande opera, seguiti dalla dura vertenza dei marittimi non sono dunque passati invano: grazie anche all’impegno dei deputati e dei senatori del PRC, lo stato miserevole della navigazione sullo Stretto è diventato un problema politico a cui il governo sta iniziando a dare delle risposte.

Naturalmente bisognerà vigilare affinchè agli impegni  seguano fatti concreti e fare in modo che le risorse stanziate non si perdano nei soliti mille rivoli.

E’ però certo che la Finanziaria di quest’anno offre una marcia in più ai precari della navigazione ed a quelli della cooperativa Garibaldi, che si mobilitano ancora una volta stamattina per esigere da parte di RFI il rispetto degli impegni presi in tema di stabilizzazioni.

Il PRC è al loro fianco, come sempre, e rammenta ai dirigenti delle Ferrovie che le risorse stanziate per lo Stretto consentono, non solo l’uscita dall’emergenza occupazionale, ma anche di dare finalmente avvio al tanto atteso rilancio del servizio pubblico fra la Sicilia e la Calabria

Messina 1 ottobre 2007

Per la segreteria della federazione di Messina del PRC/SE

L’addetto stampa

Tonino Cafeo

 

 

 

                                  

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl