comunicato dal PRC :solidarietà ai marittimi condannati

12/mag/2008 17.50.00 Rifondazione Comunista -circolo Peppino Impastato- Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

  Partito della Rifondazione Comunista

  Federazione di Messina

  Via S. Paolo dei disciplinanti , is. 369 n. 37  - 98122 Messina . Tel 09044236 e mail       prc.impastato@tiscali.it                                  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla C. a. dei capiservizio delle testate in indirizzo

Alla c.a. del caposervizio cronaca di Messina della Gazzetta del sud                                  

 

 

 

Comunicato stampa

 

LE LOTTE SOCIALI NON SI PROCESSANO! IL PRC DI MESSINA VICINO AI MARITTIMI CONDANNATI.

 

Apprendiamo con sconcerto che alcuni marittimi precari di RFI, in attesa di stabilizzazione, sono stati condannati in contumacia per interruzione di pubblico servizio in seguito ad un’azione di lotta risalente al 2 novembre 2007.

 

La lunga e tormentata vertenza dei marittimi dello stretto si “arricchisce” così di un episodio che non esitiamo a definire inquietante e che non vorremo fosse la prima avvisaglia  di una  fase politica in cui il conflitto per il lavoro e i diritti viene delegittimato alla radice e affrontato dalle istituzioni come mero problema di ordine pubblico.

 

I lavoratori ,insieme alle loro organizzazioni sindacali, hanno fino ad oggi  gestito la “vertenza dello stretto” limitando al minimo i disagi per i cittadini e  offrendo la massima collaborazione alle forze dell’ordine. Durante le manifestazioni che hanno animato il non facile confronto tra le parti,  i sindacati si sono adoperati  per rispondere prontamente ad ogni invito delle autorità  a rimuovere i blocchi “dimostrativi” che  sono stati l’unico mezzo che i precari hanno avuto  per attirare l’attenzione sulla propria drammatica condizione pur non avendo  mai procurato  seri intralci alla mobilità.

Quella mobilità che- in verità- è messa a rischio più dalla scelta sciagurata di RFI  di lenta ma inesorabile dismissione della navigazione  nello stretto di Messina che dagli scioperi di marittimi e ferrovieri.

 

Ci auguriamo che il  senso di responsabilità che lavoratori e organizzazioni sindacali hanno sempre dimostrato non venga  d’ora in avanti ignorato dalle Istituzioni locali e nazionali e rivolgiamo un appello al prefetto Alecci affinché non venga meno il prezioso ruolo di mediazione fino ad oggi brillantemente svolto dal suo ufficio.

 

Siamo vicini- come sempre- ai lavoratori e alle loro famiglie e invitiamo tutt* le/i cittadin* a manifestare la propria solidarietà partecipando al sit-in DI PROTESTA PACIFICA che si terrà il prossimo venerdì 16 alle ore 10,00 all’ingresso della Prefettura di Messina

 

 

 

 

Il segretario cittadino del PRC

Daniele Ialacqua

                                                                                                                                                    Il responsabile  ufficio stampa

                                                                               Tonino Cafeo

                                                                                                                                                    

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl