comunicato stampa

26/dic/2008 18.13.19 Giovanni Barbera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ufficio Stampa Cons. Giovanni Barbera

Presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII

Tel. 380 7119234 - Email g.barbera67@libero.it







COMUNICATO STAMPA





“IL TRAGICO EVENTO DI QUESTA MATTINA NELLA BARACCOPOLI

DI CASTEL FUSANO NON E' SOLO IL FRUTTO DEL CASO”



“Quanto accaduto tragicamente questa mattina, ad Ostia, nella baraccopoli della pineta di Castelfusano, con la morte di una giovane donna rumena e del figlio di appena tre anni, non solo ci addolora profondamente, ma ci provoca anche una forte indignazione in quanto tale episodio non è solo il frutto del caso. Il tragico evento di questa mattina testimonia l'incapacità da parte delle nostre istituzioni pubbliche di affrontare adeguatamente e seriamente i fenomeni di degrado sociale che si stanno sviluppando all'interno delle nostre città e che, purtroppo, possono causare anche episodi terribili come quello di questa mattina”.



E' quanto dichiara Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente romano del Prc



“Non si può continuare ad affrontare tali fenomeni - continua Barbera - come fossero problemi di ordine pubblico, alimentando a dismisura paure che trovano terreno fertile in un corpo sociale fortemente atomizzato e disorientato come quello che oggi popola le nostre città. Basti pensare che a Roma la Giunta Alemanno, così come quella di Veltroni, continua ad affrontare il problema delle baraccopoli solo con gli sgomberi e le ruspe (denominati non a caso “bonifiche”) senza garantire una sistemazione alloggiativa alternativa e interventi di inclusione sociale, salvo qualche occasionale ospitalità temporanea per bambini e donne. D'altronde, la sensibilità sociale della nuova amministrazione è testimoniata proprio dalla commissione consiliare sulle politiche della sicurezza del Campidoglio che, come già denunciato dal sottoscritto in altre occasioni, si diletta a trasmettere su YouTube, con tanto di logo istituzionale, i video degli sgomberi operati ai danni di alcuni senza fissa dimora, trattati alla stregua di pericolosi criminali”.



“Non è un caso che l'unico risultato di tali politiche finora adottate dall'amministrazione comunale sia stato solo quello di condannare ad una sorta nomadismo coatto gli adulti e i bambini, anche piccolissimi, che purtroppo, loro malgrado, vengono costretti a vivere in condizioni indegne per qualsiasi essere umano. Non deve, pertanto, meravigliare il fatto che in tali contesti possano accadere tragedie come quella di questa mattina, che la dice lunga sul grado di civiltà che il nostro Paese e la nostra città riesce ad esprimere”













blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl