Rifiuti dalla Campania

Rifiuti dalla CampaniaPalermo, 20/10/2006SDI - Socialisti Democratici ItalianiComitato Regionale SicilianoCOMUNICATO STAMPADichiarazione del Vice-Segretario regionale del partito Giovanni Bruno"L'arrivo di tonnellate e tonnellate di rifiuti provenienti dalla Campania, senza che il governo Cuffaro abbia trovato nulla da obiettare segnala, per l'ennesima volta, la curiosa doppiezza nei confronti del governo nazionale: pronto ad impugnare, demagogicamente, il vessilo dell'autonomia quando si tratta di rivendicare denaro, assolutamente indifferente o perfino complice quando, a spese del territorio siciliano, c'è da risolvere problemi di altre regioni, magari proprio per spianare la strada a quegli inceneritori che tanto gli sono cari.

20/ott/2006 15.49.00 SDI Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Palermo, 20/10/2006

SDI - Socialisti Democratici Italiani
Comitato Regionale Siciliano


COMUNICATO STAMPA

Dichiarazione del Vice-Segretario regionale del partito Giovanni Bruno

“L’arrivo di tonnellate e tonnellate di rifiuti provenienti dalla Campania, senza che il governo Cuffaro abbia trovato nulla da obiettare segnala, per l’ennesima volta, la curiosa doppiezza nei confronti del governo nazionale: pronto ad impugnare, demagogicamente, il vessilo dell’autonomia quando si tratta di rivendicare denaro, assolutamente indifferente o perfino complice quando, a spese del territorio siciliano, c’è da risolvere problemi di altre regioni, magari proprio per spianare la strada a quegli inceneritori che tanto gli sono cari.

Evidentemente la “solidarietà nazionale” esiste a giorni alterni: il ridicolo teatrino andato in scena all’Ars ne è un’ulteriore conferma.

E’ sconvolgente, poi, che proprio le Madonie, territorio delicatissimo (tutelato, non a caso, da un Parco naturale), abbiano dovuto ricevere oltre mille tonnellate di rifiuti, senza che peraltro siano state in alcun modo informate le amministrazioni locali e la popolazione.

E’ ora di rivedere radicalmente la politica dei rifiuti in Sicilia, superando definitivamente gli inceneritori ed affermando, di contro, una razionale pianificazione fondata sulla raccolta differenziata affidata ad autorità di gestione che non siano più strumenti di sottogoverno.”




------------------------------------------------------
Riascolta i tuoi 33 e 45 giri con un bellissimo Giradischi Retrò, tecnologia HI-FI, collegamento PC e design anni '60 !
http://click.libero.it/dmail3


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl