Cari piccolo Azionisti Eutelia, abbiamo tutti creduto e lottato per far si che Eutelia diventasse una grande realtà nazionale pur senza raccomandazioni ne amicizie politiche perché pensavamo di vivere in un paese civile in cui "La Legge è uguale per tutti".

24/giu/2010 20.04.11 Imprenditori d'Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Cari piccolo Azionisti Eutelia, abbiamo tutti creduto e lottato per far
si che Eutelia diventasse una grande realtà nazionale pur senza
raccomandazioni ne amicizie politiche perché pensavamo di vivere in un
paese civile in cui “La Legge è uguale per tutti”.

Per circa 10 anni non ho fatto altro che portare all'interno di Eutelia
qualsiasi idea, progetto, invenzione. Ogni giorno della settimana, ogni
ora ed ogni minuto del mio tempo è stato occupato da come organizzare,
migliorare la nostra società. E quando dico sempre dico che non c'erano
sabati o domeniche, feste o ferie, il pensiero era sempre li ad innovare
e a migliorare i servizi erogati.

I nuovi arrivati in azienda si stupivano di ricevere email del
sottoscritto alle 4 del mattino come alle 23 e 30 della sera prima, Vi
assicuro che essere così presente non mi è pesato e lo rifarei in ogni
momento.

Purtroppo i freni di una gestione collettiva inchiodata, diventata
sempre più impaurita ed inerme di fronte a tutti gli abusi che Eutelia
ha subito dal 2008, hanno portato a far perdere totalmente il valore
delle vostre azioni e non lo ritengo giusto.

Personalmente mi sono sentito tradito da coloro che difendevo ed ho
venduto tutte le azioni di Eutelia che possedevo poco prima della suo
commissariamento, ma ciò non toglie che abbiamo subito tutti una grave
ingiustizia e che non dobbiamo lasciare nulla di intentato perché i
responsabili ne paghino le conseguenze e soprattutto ci ripaghino del
danno subito, presente e futuro!

Inutile nascondersi che le manovre della procura , letteralmente le
INVENZIONI della guardia di finanza, avevano il solo scopo di rendere
commissariabile la società e far si che il patrimonio costituito
dall'infrastruttura di rete e senza dipendenti, venga venduta ad un
centesimo del suo valore, rubandoci direttamente dal portafoglio i
soldi, i nostri soldi, i vostri soldi!

Con ordine e con determinazione, ho denunciato gli abusi che Eutelia ha
dovuto subire suo malgrado e quello che mi propongo è semplicemente
quello di farvi avere copia delle denunce che ho inviato a tale
proposito. La lista è lunga ed intenderlo pubblicarla giorno dopo giorno
affinché abbia il necessario tempo per essere assorbita, elaborata e
possa ricevere il risalto che merita.

Oggi sono coinvolto in un processo che mi accusa di aver danneggiato la
società quando ho solo lavorato per la sua prosperità e non ho certo
timore ne bisogno di giustificarmi, non esiste frase, fatto od episodio
che possano far solo pensare a tali accuse, il problema è solo del
sostituto procuratore Roberto Rossi che anche in questi giorni continua
ad annaspare per trovare qualcosa contro di me, visto che sono l'unico
che lo denuncia pubblicamente per abusi talmente evidenti che non lo
fanno più dormire. Il Pm Roberto Rossi pensava di essere intoccabile, di
nulla dover temere visto il suo ruolo, ma nessuno lo è realmente e
quando fai qualcosa di cattivo, ti torna sempre tutto indietro. Oggi è
sulla via di ritorno tutto quello che di malvagio, ingiustificabile è
stato da lui fatto assieme ai suoi stretti collaboratori e con il
contributo anche dei piccoli azionisti, possiamo costituire un bel
comitato che ottenga il risarcimento che meritiamo.Anche se un
magistrato non risponde che per una piccola parte del suo stipendio per
i danni causati, lo Stato ne risponde totalmente in solido con lui ed il
nostro obbiettivo è ottenere solo il ristoro del danno, nulla di
personale. I militari della Gdf che abbiamo denunciato rispondono
personalmente dei danni civili causati con tutti i loro averi e credo
sia proprio il minimo per essersi prestati a tali sporchi giochi
infangando la divisa che ancora portano.

L'unica battaglia persa è quella non combattuta e la verità è come il
sole, nessuno può nasconderla per sempre! Responsabiltà civile piena
anche per i Magistrati!


Alla prossima puntata.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl