Roncella (RES): MANIFESTAZIONE SABATO 22 CONTRO NUOVO CENTRO ISLAMICO ALL'ESQUILINO

Roncella (RES): MANIFESTAZIONE SABATO 22 CONTRO NUOVO CENTRO ISLAMICO ALL'ESQUILINO RES ROMA, NO AL NUOVO CENTRO ISLAMICO ALL'ESQUILINO " La pioggia incessante di stamattina, Sabato 22 Gennaio, non ha fermato la nostra voglia a partecipare al sit in di protesta, indetto dal Comitato_ Roma Caput Mundi, contro l'apertura del nuovo centro islamico in via San Vito, quartiere Esquilino".

22/gen/2011 13.38.51 Movimento RES Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

 

RES

 

ROMA,

 

NO AL NUOVO CENTRO ISLAMICO ALL’ESQUILINO

 

 

 

 

“ La pioggia incessante di stamattina, Sabato 22 Gennaio, non ha fermato la nostra voglia a partecipare al sit in di protesta, indetto dal Comitato_ Roma Caput Mundi, contro l’apertura del nuovo centro islamico  in via San Vito, quartiere Esquilino.” Così in una nota, Andrea Roncella, responsabile del Movimento RES (Roma Europa Sociale).

“Assistiamo con sempre maggiore preoccupazione, all’espandersi di un processo di islamizzazione che sta vedendo coinvolta l’intera città di Roma.”

“Dopo l’apertura di un centro simile  nel quartiere Magliana, che sta creando tanti disagi ai cittadini presenti, tocca ora all’Esquilino ospitare,e proprio nelle vicinanze di una Chiesa, la nascita di un nuovo centro culturale islamico che di fatto è una moschea.”

“Dietro lo striscione: “A CASA TUA NON VUOI LE CHIESE E QUI AVANZI SOLO PRETESE”, rivendichiamo le più elementari libertà  che sono negate ai cristiani in molte regioni a maggioranza islamica, e quel diritto di reciprocità che viene puntualmente tradito. Non siamo disposti ad ascoltare le esigenze di questi popoli fino a quando nei loro  paesi non sarà possibile indossare crocefissi, oppure l’essere identificati come Cristiani non rappresenterà un rischio per la propria incolumità.”

“Non possiamo lasciare che la capitale della cristianità, dimentica del suo passato e delle sue tradizioni, cada in vuoto spirituale e che tale vuoto venga progressivamente colmato da religioni che non ci sono mai appartenute e mai lo saranno.”

“Riscoperta dei valori e delle radici profonde che sono a fondamento della civiltà europea e romana: queste le vere sfide che il futuro ci pone, visto che i primi nemici della cristianità sono gli apostati.”

“Solo quando l’identità cristiana tornerà veramente salda e forte nelle nostre istituzioni e nei nostri cuori, saremmo pronti a un confronto e a un’apertura con l’Islam.”

“Troppo lontane, inermi e silenti ci sembrano le istituzioni del I Municipio, di fronte a un problema che addirittura non si vuole riconoscere per tale.”

“Chiediamo pertanto” conclude il RES “che le battaglie politiche siano portate su binari  più vicini al popolo romano, impegnando  le istituzioni nella costruzione di nuove chiese, in particolare nei quartieri periferici, dove sono i cittadini i primi a sentirne veramente il bisogno.”

 

 

Per Info:

Andrea Roncella, Responsabile Movimento ROMA EUROPA SOCIALE

340 22 94 856

www.movimentores.com

movimentores@libero.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl