PER IL NUCLEARE NECESSARIO IL PARERE DELLE REGIONI

RINASCITA POPOLARE - RIFONDAZIONE DC La Consulta frena l'arroganza del Governo sul nucleare: «necessario ascoltare il parere delle Regioni» "Riconoscere alle Regioni il diritto di esprimersi in merito alla realizzazione di centrali nucleari sul proprio territorio e imporre al Governo l'obbligo di richiedere il parere, prima di assumere provvedimenti decisivi, è un risultato positivo per tutti coloro che, come noi, hanno avversato apertamente l'art. 4 del decreto attuativo della legge sul nucleare, appunto parzialmente bocciato dalla Consulta, in quanto non garantiva un "adeguato coinvolgimento" delle Comunità locali interessate".

04/feb/2011 21.59.30 Centro Democristiano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

RINASCITA POPOLARE - RIFONDAZIONE DC

La Consulta frena l’arroganza del Governo sul nucleare: «necessario ascoltare il parere delle Regioni»

“Riconoscere alle Regioni il diritto di esprimersi in merito alla realizzazione di centrali nucleari sul proprio territorio e imporre al Governo l’obbligo di richiedere il parere, prima di assumere provvedimenti decisivi, è un risultato positivo per tutti coloro che, come noi, hanno avversato apertamente l’art. 4 del decreto attuativo della legge sul nucleare, appunto parzialmente bocciato dalla Consulta, in quanto non garantiva un “adeguato coinvolgimento” delle Comunità locali interessate”. Questo il commento di Nicola D’Attolico, Responsabile del Dipartimento “Ambiente” per la Regione Puglia di Rinascita Popolare - Rifondazione Dc.

Certo, il parere delle Regioni anche se obbligatorio resta non vincolante, ma la decisione della Corte Costituzionale - ha dichiarato D’Attolico - ha di fatto ristabilito un fondamentale principio di diritto e di democrazia che il Governo intendeva umiliare, consentendo l’apertura di uno spiraglio per confrontarsi seriamente sul nuovo piano energetico nazionale, che sia sicuro, competitivo e possibilmente eco-sostenibile, per il quale le Regioni potranno e dovranno fornire un contributo, su una linea di costruttiva concertazione.

Il referendum sul nucleare poi, ci consentirà un confronto a livello nazionale. 

 
www.rinascitapopolare.it www.rifondazionedc.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl