Emergenza Idrica in Sicilia ,Gela senza acqua per 8 giorni!!!!

Oggetto: Emergenza Idrica in Sicilia,Gela senza acqua per 8 giorni!!!!

21/ott/2005 05.45.54 movimento per l'autonomia del popolo siciliano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Movimento per l’
Autonomia
del Popolo Siciliano

Coordinamento Provinciale
Caltanissetta



Al
Presidente della Regione Siciliana
Commissario Regionale
Per l’
emergenza idrica in Sicilia
On. Dott. Salvatore CUFFARO


Agli organi di stampa



Comunicato Stampa

Oggetto: Emergenza Idrica in Sicilia ,Gela senza acqua per 8 giorni!!!!

Il servizio idrico è sempre stato una croce per i cittadini di Gela
sono anni che tutti i Politici parlano di un rifacimento della rete
idrica ormai obsoleta che fa’ acqua da tutte le parti ma nessuno mette
mano al portafoglio(fondi pubblici) e provvede ad un rifacimento
graduale a moduli in rapporto ai vari quartieri,mancanza di
progettualita’ o puro disinteresse politico? Chi ne paga le conseguenze
e’ sempre il cittadino che paga puntualmente le bollette EAS senza
avere un servizio ed e’costretto a comprare l’acqua a caro pèrezzo pur
pagando per un servizio ,tutto cio’e’ corretto o siamo in regime di
pura dittatura fiscale?. I sei moduli attivi nel dissalatore Eni di
Gela il piu’delle volte non riescono a sopperire ai bisogni della
citta’ visto che l’acqua viene fornita anche ai paesi vicinori.

E’
inaudito come una citta’ come Gela di circa 75.000 abitanti
ricorrentemente debba trovarsi nelle condizioni di patire la sete e di
cadere in condizioni igieniche da terzo mondo, mi chiedo a questo punto
ma il terzo mondo siamo noi? Senza niente levare alla identita’ di tali
paesi visto che ad oggi ci hanno superato tecnologicamente per beni e
servizi. Sono costretto quindi a deputare la colpa alla incapacita’
gestionale ed organizzativa di chi ha in Sicilia il compito di
attenzionare l’emergenza idrica,mi scuso di questa accusa ma capisca
come questa parte di popolo siciliano oggi paga in prima persona le
diatribe relative a gestione e competenze di enti fantasma che
ricorrentemente producono solo posti di sottogoverno ma nessun servizio
al cittadino.

Ad oggi a Gela onde evitare tali fatti incresciosi
occorre favorire una piena progettualita’costruttiva di gestione dell’
acqua e della rete idrica creando un approvvigionamento collaterale al
dissalatore con alimentazione della rete anche dalla diga Disueri o da
eventuali pozzi sotterranei con costi irrisori e maggiore
funzionalita’ e servizio per i cittadini.

Quanto sopra, forse dettato
con parole forti, affinché la S.V., responsabile per l’emergenza idrica
della Regione Sicilia, faccia quanto in suo potere per far muovere i
primi passi ad un percorso verso la realizzazione di quanto il popolo
siciliano ha bisogno portando il sorriso nel viso dei
Siciliani…………………..
Certo di una sua attenzione le porgo i saluti.

Gela 21/10/2005 Il
Coordinatore Provinciale del APS

Addetto Stampa

Maurizio Cirignotta




Sede Organi Politici e Amministrativi

Segreteria Politica nazionale. Nicolò Asaro via Palmiro Togliatti n.
38 Mazara del Vallo(Tp)
tel. 0923 946254- fax 0923 933454
Coordinamento per La Provincia di Caltanissetta: Maurizio Cirignotta-
via s.maria degli Angeli snc-93012 Gela(Cl) Cell:3280466905-Tel/Fax:
0933909145


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl