118 sicilia gli interinali al palo,non saranno assunti

operanti come soccorritori nelle ambulanze 118 dislocate su tutto il

26/ott/2005 15.24.13 movimento per l'autonomia del popolo siciliano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Movimento per l’Autonomia
del Popolo Siciliano

Al Presidente della Regione Sicilia


All’Assessore Alla Sanita’


Al Presidente Dell’Ars Sicilia

Agli Organi di Stampa



Comunicato Stampa

Oggetto: 118 Gli Interinali al palo, non saranno assunti, promesse
disattese,circa 600 giovani soccorritori siciliani resteranno
disoccupati !!!

Manifestazione di protesta a Palermo il 24 ottobre
2005 , erano presenti un folto gruppo di interinali attualmente
operanti come soccorritori nelle ambulanze 118 dislocate su tutto il
territorio della regione.La Manifestazione ha visto dirigere il corteo
di protesta per le strade della citta’ fino ad arrivare alla sede dell’
assessorato alla Sanita’ ,dove una rappresentanza degli interinali e’
stata ricevuta dall’assessore Pistorio che nel colloquio avuto ha
subito raggelato le aspettative dei manifestanti affermando che la loro
eventuale assunzione nel SISE spa (Societa’ Interinale Sicilia
Emergenza)sarebbe avvenuta in un secondo tempo e forse bilancio
permettendo il prossimo ottobre 2006 in pratica gli stessi sono esclusi
dalle prossime assunzioni..

Alla base di questa risposta esiste una
lunga storia che si protrae da circa 3 anni e che ha visto i 600
interinali bistrattati da corsi e concorsi ma sempre in prima linea
nel favorire lo sviluppo del sistema 118 in tutta la regione acquisendo
sul campo esperienza e professionalita’ non indifferenti ad oggi non
prese in considerazione. Il tutto per favorire il solito sistema
clientelare e politico che prevede un subliminale substrato di scambio
in attesa delle prossime consultazioni elettorali.

Come movimento
infatti denunciamo apertamente l’attuale criterio di selezione che il
SISE spa(Con pacchetto di maggioranza Croce Rossa Italiana) su
concessione dell’assessorato competente sta’ organizzando. Il bando
suddetto infatti prevede ben tre graduatorie che in dettaglio sono
cosi’ rappresentate : A) LSU(Lavoratori Socialmente Utili)che nel 90%
dei casi non hanno mai lavorato nelle ambulanze 118 ma hanno priorita’,
B)Vincitori del concorso fantasma, oggetto di critiche negli anni
scorsi, organizzato dal Ciapipa di Palermo C)Interinali attualmente in
servizio nelle ambulanze 118 operanti da circa 3 anni esclusi dalle
assunzioni.

Da quanto sopra descritto non si riesce a capire il
perche’ di tutte queste graduatorie e fascie, forse per favorire i
soliti raccomandati? La verita’ e che 600 nuovi disoccupati sono pronti
ad affacciarsi nel mare magnum di nuovi poveri di Sicilia, senza badare
alle loro famiglie ed ai loro figli che da domani non avranno piu la
sicurezza di un sostentamento dignitoso.

Chiediamo quindi a gran
voce lavoro,lavoro,lavoro per i nostri figli di Sicilia e che il
Governo Regionale si faccia carico di trovare una soluzione equa per
favorire la possibilita’ di lavoro a tutti anche prospettando un
reddito minimo di mantenimento o la possibilita’ di inserimento in
altre realtà sanitarie con qualifiche similari o nello svolgimento di
servizi paralleli di assistenza .Certi di una attenzione da parte degli
organi competenti siamo solidali con gli interinali e faremo quanto in
nostro potere per favorire ogni loro richiesta per il bene della
Sicilia e dei Siciliani.

Gela
26/10/2005 Il
Presidente Pro Tempore dell’APS



Maurizio Cirignotta


Sede Organi
Politici e Amministrativi

Segreteria Politica nazionale. Nicolò Asaro
via Palmiro Togliatti n. 38 Mazara del Vallo(Tp)tel. 0923 946254- fax
0923 933454
Presidenza provvisoria: Maurizio Cirignotta- via s.maria
degli Angeli snc-93012 Gela(Cl) Cell:3280466905-Tel/Fax:0933909145


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl