Rivolta in Libia contro l'Italia e 11 morti. Calderoli deve dimettersi: basta con i provacatori di professione

dimissioni del signor Calderoli dal ruolo di Ministro della Repubblica,

Allegati

18/feb/2006 03.27.10 Radicali di sinistra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

Rivolta in Libia contro l'Italia e 11 morti. Calderoli deve dimettersi: basta con i provacatori di professione  
 

I Radicali di Sinistra chiedono a Silvio Berlusconi, in qualità di Presidente del Consiglio, di esercitare la sua influenza (così come già accaduto in passato in tema di provvedimenti che lo riguardavano personalmente) per ottenere le dimissioni del signor Calderoli dal ruolo di Ministro della Repubblica, senza indugi e tentennamenti.
Pur consci dell'impossibilità materiale del "licenziamento" di un ministro, i Radicali di Sinistra chiedono una convinta presa di posizione pubblica contro l'operato del ministro, che serva a favorire la "spontaneità" delle dimissioni.
Chiediamo tutto questo non soltanto per la vergognosa esibizione della maglietta anti-islamica da parte dal ministro, causa di indignazione, rivolta e sangue in Libia, ma anche in considerazione di tutto ciò che il popolo italiano ha dovuto subire ad opera del signor Calderoli, in particolare i suoi continui e ripetuti insulti a immigrati, meridionali e omosessuali.
Ci attendiamo, pur nelle diversità, un uguale e alto senso delle Istituzioni da chiunque sia chiamato a ricoprire cariche istituzionali o di governo: è ormai scontato che non è possibile attendersi questo tipo di atteggiamento da ministri come Calderoli, ma la speranza è che almeno siano in grado di trarre le dovute conseguenze dai propri errori. 
 

 


Radicali di sinistra . il movimento dei cittadini libertari laici ecologisti . www.radicalidisinistra.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl