POSSA PRESTO APRIRE UN CONSOLATO MONTENEGRINO IN SICILIA

22/mag/2006 05.55.28 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA
fondato nel 1943


- CUMUNICATU STAMPA -

L'INDIPENDENZA È POSSIBILE: RINASCE LO STATO MONTENEGRINO

Quello di oggi è un grande giorno per la libertà dei popoli oppressi. Da poche ore la commissione referendaria del Montenegro ha confermato che il 55,4% dei voti espressi nella giornata di ieri hanno scelto di tornare all'indipendenza del Paese, perduta nel 1918.

Dopo i primi exit polls, che sull'onda dell'altissima affluenza (86,3%, ben oltre la metà dei votanti perché la consultazione fosse ritenuta valida) avevano anticipato lo storico risultato con percentuali sensibilmente più ampie, la notte è trascorsa fra i primi festeggiamenti e le polemiche scatenate dal leader unionista Predrag Bulatovic, il quale, ritenendo gli indipendentisti in vantaggio ma sotto la soglia prevista, ha contestato gli exit polls invitando tutti ad attendere l'annuncio dei risultati da parte della commissione referendaria. Annuncio che è finalmente giunto, così come quello del premier montenegrino, leader della maggioranza indipendentista, Milo Djukanovic.

L'Unione Europea, al fine di evitare contestazioni, aveva fissato al 55% la soglia minima di voti favorevoli perché il Montenegro potesse tornare indipendente. E questo gioioso evento avvicina il Montenegro all'Europa, e con esso la storia e la sofferenza di quelle nazioni colonizzate che ancora non sono diventate o tornate indipendenti, come la Nazione Siciliana..

E quindi, assieme alle nostre felicitazioni, noi indipendentisti siciliani chiediamo al rinato Stato Montenegrino di affermare le speranze di libertà ed indipendenza dei siciliani aprendo quanto prima in Sicilia una rappresentativa consolare, restituendo alla nostra terra una piccola ma importante parte di quel ruolo di centralità mediterranea, europea ed internazionale che le è stata sottratta, unitamente all'indipendenza ed alla partecipazione ai consessi internazionali, anche mediante la progressiva sottrazione delle rappresentanze diplomatiche e consolari.

Il nuovo Stato Montenegrino andrebbe oltretutto così in discontinuità con la Serbia, che non ha rappresentanze consolari in Sicilia. Quella stessa Serbia (o meglio, la sua classe politica e dirigente) che, bloccando così il processo di adesione all'UE, non ha validamente permesso la cattura del carnefice Ratko Mladic, ha tenuto il più possibile con arrogante piglio centralista di tenere nel pugno quello "sbocco a mare" rappresentato del Montenegro.

E darebbe un segnale forte anche innanzi a quei nemici della Sicilia (con i quali sedicenti autonomisti non si turbano a sottoscrivere accordi) tanto vicini al peggior establishment serbo, che non rappresenta con le sue collusioni postbelliche in favore dei criminali di guerra il glorioso e valoroso popolo Serbo cui va sempre e comunque la nostra simpatia ed amicizia. In fondo, pur non volendo saltare la spinosa questione kosovara, anche per la Serbia oggi è tempo d'indipendenza.

Catania, 22 maju 2006

A cura dell'Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda del M.I.S.


Movimento per l'Indipendenza della Sicilia

Sede Nazionale: Corso Italia, 289 - RIPOSTO (CT)

Sede Belpasso: Via Luigi Bufali, 2
Sede S.Venerina: Via Giovanni Mangano, 17

Tel. (+39) 095 934025 - (+39) 095 953464 - (+39) 178 6012222
Fax (+39) 178 2211303
Mobile (+39) 3496933580

Internet: www.siciliaindipendente.org
(with english translation)

E-mail: mis1943@gmail.com

Skype id: nicheja

«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944




AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Movimento per l'Indipendenza della Sicilia" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " mis1943@gmail.com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl