=?iso-8859-1?B?Q2FsY2lvIG5lbGxhIGJ1ZmVyYSBWaW5jZW56byBHYWxpemlhOiBhbmRh?= =?iso-8859-1?B?cmUgZmlubyBpbiBmb25kbywgZmFyIHVzY2lyZSBsYSB2ZXJpdOA=?=

12/mag/2006 16.06.00 Movimento Destra per l'Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Calcio nella bufera: coinvolte Juve, Milan, Fiorentina e Lazio.
Vincenzo Galizia: ora andare fino in fondo e far uscire tutta la verità
Dirigenti della Figc, dirigenti di squadre di serie A, arbitri, poliziotti
alti ufficiali della Guardia di Finanza e giornalisti: sono 41 gli indagati
dalla procura di Napoli con l'accusa di aver falsato almeno 29 giornate del
campionato 2004-2005. Questi i capi di accusa: per 13 indagati si ipotizza
l'associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva, per 24 la
frode sportiva, per due la violazione del segreto d'ufficio e altri due il
peculato. Vincenzo Galizia (candidato al Comune di Roma per "Amore per Roma
Lista Civica + SPQR") dirigente nazionale del Movimento "Destra per
l'Italia" sulla bufera che sta colpendo il calcio ha così commentato: "quel
che sta accadendo in questi giorni nel mondo del calcio, è incredibile ed
inquietante, bisogna che a questo punto anche il Parlamento intervenga con
una commissione di inchiesta, per far uscire fuori tutta la verità -
Galizia continua dicendo - non può finire come spesso succede in Italia, che
nessuno paghi, sia in ambito di giustizia sportiva che legale, chi ha
sbagliato dovrà assumersi le proprie responsabilità. Si deve individuare
la strada legislativa da percorrere per evitare il ripetersi, ormai
periodico, di fenomeni di illegalità sportiva."

_________________________________________________________________
Blocca le pop-up pubblicitarie con MSN Toolbar! http://toolbar.msn.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl