=?ISO-8859-1?Q?REFERENDUM: DOMANI IL MONTENEGRO SAR=C0 INDIPENDENTE=3F?=

REFERENDUM: DOMANI IL MONTENEGRO SAR=C0 INDIPENDENTE=3F?=MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIAfondato nel 1943- CUMUNICATU STAMPA - REFERENDUM: DOMANI IL MONTENEGRO SARÀ INDIPENDENTE?

21/mag/2006 12.06.00 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA
fondato nel 1943


- CUMUNICATU STAMPA -

REFERENDUM: DOMANI IL MONTENEGRO SARÀ INDIPENDENTE?

È in corso di svolgimento il referendum che potrebbe sancire l'indipendenza del Montenegro. Tale consultazione è prevista dalla Costitizione della "Federazione di Serbia e Montenegro", che sancisce tale possibilità per ciascuna delle parti contraenti dopo tre anni dalla promulgazione della Costituzione stessa.

I Montenegrini hanno colto appena possibile l'opportunità di tentare la via dell'indipendenza, già conquistata da tutte le ex repubbliche jugoslave ad eccezione della Serbia,  che ha mantenuto e mantiene il vecchio ruolo accentratore, come lo stesso nome di "Jugoslavia", conservato per l'appunto fino a tre anni fa.

Ma i tempi sono più che maturi perché anche la Nazione Montenegrina si faccia Stato, e ciò senza togliere le opportune e doverose relazioni di amichevole scambio con le ex "sorelle" che, seppur fiaccate dalla tremenda guerra che le ha viste contrapposte, con l'indipendenza hanno ottenuto la concreta opportunità di rinascita e progresso dopo la lunga oppressione coloniale titina sfociata nel sanguinoso scontro sui Balcani.

L'Indipendenza del Montenegro (assieme a quella, laboriosa e controversa, del Kosovo) è il doveroso, ultimo atto di chiusura di una delle più buie pagine della storia e della politica europea. Con l'indipendenza, il Montenegro accelererebbe il suo processo di avvicinamento all'europa (l'adesione all'UE è oggi sospesa invece per la Serbia a causa della mancata cattura del carnefice Ratko Mladic) ed alle sue istituzioni, con un carico di esperienza ed che certamente sarà a vantaggio delle istituzioni europee, che ancora a quanto pare devono apprendere i danni del cosiddetto "colonialismo interno" e della negazione dell'inalienabile diritto all'autodeterminazione.

Un Montenegro indipendente significherà, per tutte le nazioni senza stato d'Europa, la concretezza di una speranza fattasi progetto e Stato. Significherà avere a fianco dei "fratelli liberati". Liberati dall'alienazione culturale, e dalla ipocrita presunzione che un interesse geopolitico ed economico (nella fattispecie, lo "sbocco a mare" per la Serbia) possa mascherarsi da "unità nazionale", in realtà oppressione coloniale.

Per raggiungere il risultato, oltre la metà dei montenegrini dovranno affluire alle urne, ed almeno il 55% per cento di loro dovrà esprimersi favorevolmente per l'indipendenza.

Noi indipendentisti siciliani siamo al loro fianco, anche qualora quello di oggi dovesse rivelarsi non essere l'ultimo atto prima della fatidica (ri)nascita dello Stato Montenegrino.

Catania, 21 maju 2006

A cura dell'Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda del M.I.S.


Movimento per l'Indipendenza della Sicilia

Sede Nazionale: Corso Italia, 289 - RIPOSTO (CT)

Sede Belpasso: Via Luigi Bufali, 2
Sede S.Venerina: Via Giovanni Mangano, 17

Tel. (+39) 095 934025 - (+39) 095 953464 - (+39) 178 6012222
Fax (+39) 178 2211303
Mobile (+39) 3496933580

Internet: www.siciliaindipendente.org
(with english translation)

E-mail: mis1943@gmail.com

Skype id: nicheja

«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944




AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Movimento per l'Indipendenza della Sicilia" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " mis1943@gmail.com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl