Alternativa Tricolore: Si apra la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Tirreno Power.

26/mar/2014 20.06.49 Alternativa Tricolore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Gli errori dei dirigenti della Tirreno Power, non devono assolutamente ricadere sui lavoratori, per cui richiediamo la cassa-integrazione straordinaria per tutti coloro che lavorano nell'indotto.


Ricordiamo che la centrale è stata posta sotto sequestro dal GIP di Savona per l'assenza del sistema di monitoraggio a camino, che avrebbe dovuto essere realizzato entro il 14 settembre 2013, responsabilità che attribuiamo principalmente a chi detiene le azioni del gruppo Sorgenia. A questo punto è da considerarsi prioritario un confronto tra le istituzioni liguri, la Regione Liguria ha manifestato la sua buona volontà nel dare la disponibilità per la copertura degli ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori, il Commissario della Centrale a carbone, la Procura di Savona, i sindacati ed il Ministro dell'Ambiente per far partire al più presto l'attività produttiva, e quindi garantire l'occupazione a tutti i lavoratori.


Continuiamo a ritenere che la produzione di energia tramite l'uso del combustibile a carbone sia ormai superata, e proponiamo che l'impianto possa essere riqualificato e completamente metanizzato. Un appello ai lavoratori della Tirreno Power per dare soluzioni serie e positive alla loro occupazione e all'ambiente.


Alternativa Tricolore

 

Federazione Provinciale di Savona

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl