Alternativa Tricolore: Referendum Lega Nord, 5 condivisibili su 6, ma Salvini abbia il coraggio di rinunciare ai rimborsi referendari.

29/mag/2014 21.35.27 Alternativa Tricolore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Le differenze tra Alternativa Tricolore e Lega Nord sono evidenti, noi siamo Nazionalisti e siamo per l'unità di tutta la nazione, loro hanno ancora nel loro statuto la volontà di scissione della, così detta, “Padania” dall'Italia.


Pur non condividendo la loro idea politica, oggi però ci troviamo davanti a dei quesiti referendari allettanti, al punto che non si può restare indifferenti, quindi abbiamo deciso di firmare cinque dei sei quesiti, nell'ordine con le motivazioni:


  1. Abrogazione della Riforma Fornero, una legge senza senso che ha creato i cosi detti “ESODATI” ed allungato i tempi per la pensione, creando ancor più disoccupazione giovanile;

  2. Abrogazione della Legge Merlin, le strade di molte città italiane sono diventate dei saloni del piacere a cielo aperto, oltre tutto con la regolamentazione della prostituzione portando altre entrate in termini di imposte e l'eliminazione di una cospicua entrata per la malavita organizzata;

  3. Stop ai Concorsi Pubblici per gli Immigrati, una nazione per definirsi progredita e civile non deve annoverare un numero così alto di disoccupati e inoccupati, quindi va applicata la preferenza nazionale;

  4. Abrogazione della Legge Mancini,una legge deve colpire un azione e non un pensiero, non si può ancora tollerare il tentativo di imbavagliare un pensiero, il reato d'opinione dev'essere cancellato;

  5. Stop ai Clandestini, la cancellazione del Reato di Clandestinità è stata una vera follia, fatta nel nome di quel finto perbenismo che ha pervaso il nostro paese, si finto perbenismo perché l'Italia non ha nulla da offrire a queste persone, questo ha solo spalancato le porte ad un invasione continua ed incontrollata.


Il sesto quesito è sull'Abolizione delle Prefetture, su questo non siamo d'accordo, le Prefetture rappresentano il Governo sul territorio, una vera riforma che abrogherebbe tanta burocrazia e sprechi sarebbe le Abolizioni delle Regioni, corpulente e non vogliono saperne di mettersi a dieta, le Regioni italiane, nell'ultimo decennio, hanno speso circa 90 miliardi di Euro in più, in gran parte nella sanità, circa 50 miliardi di Euro. A fronte di un aumento dell’inflazione di circa il 25%, la crescita della spesa nello stesso periodo è stata di circa il 75%.


Vorremmo però dare un idea a Matteo Salvini, un idea un po' provocatoria, quella di rinunciare ai rimborsi referendari in caso di raggiungimento del quorum, in un Italia in piena crisi economica sarebbe un vero atto rivoluzionario.


Chiediamo, quindi, ai nostri iscritti, militanti, simpatizzanti e dirigenti di andare presso i propri comuni di residenza per firmare i 5 referendum entro il 03 giugno 2014.


Luigi Cortese

Segretario Nazionale

Alternativa Tricolore

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl