Alternativa Tricolore: Buridda, Genova rischia di diventare un campo di battaglia.

12/giu/2014 22:39:28 Alternativa Tricolore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il Buridda continua a far parlare di se, sabato 14 giugno è stato organizzato una nuovo corteo, corteo che è stato autorizzato dal Sindaco Marco Doria. Per questo corteo è previsto l'arrivo in Genova di circa 2000 autonomi, provenienti da Centri Sociali di altre regioni, per supportare le “ragioni” del Buridda.


Nei giorni scorsi abbiamo anche letto che alcuni docenti si sono persino schierati a favore della cultura dell'occupazione, comportamento molto poco ortodosso per chi dovrebbe insegnare la cultura e la legalità, comportamento che stiamo valutando con i nostri legali per un eventuale denuncia per “istigazione a delinquere”.


L'autorizzazione rilasciata dal Comune di Genova denota una scarsa preoccupazione e la totale sottovalutazione del problema, nello scorso corteo ci sono stati alcuni attimi di tensione che hanno portato a danni ingenti alla sede del PD, scritte che deturpano l'aspetto della città e l'occupazione della Ex Scuola Garaventa, chiediamo al Sindaco cosa intende fare per prevenire questi atti? E caso mai dovessero ripetersi pretendiamo che a ristorare i danni siano gli organizzatori, ed in mancanza di quest'ultimi sia lo stesso Sindaco a provvedere, con fondi propri, al ripristino degli stati originali dei luoghi.


Ma oltre a questo quello che ci preme di più è capire se il Prefetto ed il Questore di Genova siano a conoscenza degli enormi rischi per l'ordine pubblico che la decisione di autorizzare il corteo può portare a Genova, l'area “Autonoma Anarco Insurrezionalista”, che si sta preparando per sfilare per la città di Genova, è una bomba ad orologeria, l'arrivo di personaggi da altre regioni potrebbe favorire l'arrivo di frange violente dei cosi detti “Black Block”, personaggi noti alle forze dell'ordine per la loro attitudine allo scontro urbano, questo è un pericolo serio di cui va tenuto conto, non si può tenere una guardia bassa davanti a situazioni del genere. La leggerezza ed il timore reverenziale con il quale, il Comune di Genova, sta trattando questa situazione non promette nulla di buono.


Per inciso vogliamo ribadire che il Buridda sta forzando la mano per dimostrare di essere più forte dell'Amministrazione, che già da tempo aveva trovato, nell'area dell'Ex Mercato del Pesce, una situazione alternativa per il loro laboratorio, ma il direttivo del Buridda ha voluto, e vuole, dimostrare che a Genova gli autonomi comandano e decidono loro la sede a spese dell'Amministrazione.


Chiediamo quindi che venga rivista l'autorizzazione al corteo, e l'assicurazione da parte del Sindaco Doria che eventuali danni non saranno messi a carico del bilancio della Città.


Luigi Cortese

Segretario Nazionale


Dr. Mario Troviso

Coordinatore Provinciale di Genova


Alternativa Tricolore

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl