Alternativa Tricolore: L'On. Khalid Chaouki (PD) favorisce l'incitazione all'odio contro gli italiani, si dimetta.

07/lug/2014 23.00.31 Alternativa Tricolore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Khalid Chaouki torna a far parlare di se, il Deputato del PD ha partecipato alla realizzazione di un video clip della canzone IUS MUSIC (link al video) di Amir Issaa, un video pieno di frasi di incitamento all'odio contro l'Italia e gli Italiani.


Nel video di Issaa, compare il Deputato in veste di severissimo direttore scolastico, dell’istituto Beccadelli di Tor Pignattara (Roma), che punisce un ragazzino, unico italiano a comparire in quel video, colto sul fatto da un docente a scrivere sul muro del bagno.


Come dicevamo prima questa canzone incita all'odio verso gli Italiani, nel testo si trovano offese pesanti, italiani appellati al nome di ignoranti, chiamare fratelli qualunque razza tranne quella caucasica, per non parlare degli espliciti richiami alla Jihad, riportiamo una parte del testo:


La Fiat col bazooka”, la conclusione è quindi solo una, “Se il futuro è nostro lo vogliamo in esclusiva, stanchi di elemosinare diritti e metterci in fila”, ecco allora che “da Palermo a Torino scoppierà un casino, se l’Europa è un’altra storia, se Roma non è Berlino”, non sembra usare mezzi termini Issaa, “E' la paura di qualcosa che oramai vive qua vicino e non ti salverai in Padania non esiste in nessun libro”, ma ancora, “Non sono un G2 col trattino, una Fiat Uno col bazooka sul tettino è la storia di un normale cittadino impazzito, era clandestino adesso è un assassino”, fugato ogni dubbio insomma, “La mia non è una razza, la mia è una tribù: quelli sempre al centro del mirino, questa è la mia crew”, chiosa Issaa nella seconda strofa, “La mia gente è stanca di essere accusata, di essere considerata il pericolo dentro casa”, e conclude, “Amici laureati fermati da uno con la terza media, umiliati e maltrattati e non c’è scusa quando l’ignoranza parla, se qua l’essere italiano è solamente sulla carta”.


Come può un Onorevole della Repubblica Italiana, che ha giurato fedeltà alla Repubblica ed alle sue leggi, partecipare a questo esplicito incitamento all'odio razziale verso gli italiani? Noi di Alternativa Tricolore chiediamo le immediate dimissioni dell'Onorevole Khalid Chaouki, e la conseguente apertura di un'inchiesta a carico sua e del rapper Amir Issaa nonché il ritiro immediato della canzone dal mercato italiano.


Luigi Cortese

Segretario Nazionale

 

Alternativa Tricolore

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl