IL NOSTRO SALUTO AL CARDINALE PAPPALARDO

di benessere e progresso che ci spettano come ad ogni popolo del mondo,

Allegati

15/dic/2006 13.49.00 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA
fondato nel 1943

- CUMUNICATU STAMPA -

IL NOSTRO SALUTO AL CARDINALE PAPPALARDO

Noi indipendentisti siciliani, da semplici cittadini, eravamo presenti in ampio numero a Palermo alle esequie dell'indimenticabile Cardinale Salvatore Pappalardo ed alla Messa in suo suffragio tenutasi a Zafferana Etnea, unendoci compatti alla dolore per la di lui scomparsa.

Fu un grande uomo, un grande religioso, ma soprattutto, un grande siciliano. Non aveva faticato, nella sua memorabile omelia funebre per i coniugi Dalla Chiesa, ad individuare nelle mancanze da parte dell'Italia verso la Sicilia l'origine delle sofferenze del Popolo Siciliano attanagliato, oggi come allora, dalla mafia.

Giustamente, non volle (ma siamo assolutamente certi che capì tali dinamiche) sottolineare che era la detenzione stessa della Sicilia da parte dell'Italia, la ragion d'essere del fenomeno mafioso: Sagunto brucia perché a Roma serve che bruci.

Il nostro timore è, oggi come sempre, la "normalizzazione". I messaggi di cordoglio si sono affollati (per questo il Movimento per l'Indipendenza della Sicilia ha deciso di non unirsi al gregge, e parlare a "riflettori spenti") con le consuete frasi di circostanza, tra la deferenza e l'antimafia parolaio (e non sappiamo se temere di più chi parla contro la mafia e nulla fa, o chi pretende di fare politica senza nemmeno citare la piaga mafiosa). Si parla di decine di intitolazioni al defunto Cardinale, ma il rischio è che se ne sia parlato, e se ne parli, per evitare che si possa ragionare sul messaggio che egli ci ha lasciato, ed in seguito a questo si possa agire.

Noi indipendentisti abbiamo capito. Abbiamo capito che dovremo essere umili testimoni di questo altissimo rappresentante di una Chiesa che tante intelligenze civili e patriottiche ha forgiate in Sicilia, abbiamo capito una volta di più quale è il cammino, al tempo stesso culturale, politico, e spirituale.

La lotta alla mafia, al "pugno di ferro" del colonialismo italiano che con esso pretende di incutere paura come forma di "rispetto" e di antidoto alle coscienze civili per "neutralizzare" le "voci scomode", è la lotta per l'indipendenza della Sicilia.

La mafia non è altro che uno strumento italiano di oppressione colonialista, un fantasma da agitare nei media per ingannare, apatizzare, incatenare la Nazione Siciliana.

L'indipendenza, è la magnificazione delle legittime e più alte aspirazioni di un popolo oppresso. La lotta, politica, nonviolenta, per raggiungerla, è il mezzo per ciascun siciliano di realizzare la propria missione morale e civile, di concretizzare i propri sogni, di svolgere il proprio ruolo, la propria ragion d'essere, di vivere in pienezza la propria umanità e sicilianità.

Non esiste una "via italiana", una vecchia o nuova "autonomia all'italiana", alla risoluzione dei drammi della Sicilia: solo restituendo alla Nazione Siciliana l'indipendenza, solo con la rinascita dello Stato Siciliano, potranno concretizzarsi le aspettative di benessere e progresso che ci spettano come ad ogni popolo del mondo, in pace e prosperità.

Ed è ciò per cui stiamo lavorando quotidianamente, con gioia, sacrificio ed abnegazione, tenendo sempre insegnamenti quali quelli del Cardinale Pappalardo in alto nel cuore e nella mente.

Catania, 15 dicemmiru 2006

A cura dell'Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda del M.I.S.


Movimento per l'Indipendenza della Sicilia


Sede Nazionale: Corso Italia, 289 - RIPOSTO (CT)


Tel. (+39) 095 518 7777

(+39) 095 934025 - (+39) 095 953464


Fax (+39) 178 2211303


Mobile (+39) 349 6933580


Sede S.Venerina: Via Giovanni Mangano, 17

Sede Belpasso: Via Lorenzo Bufali, 2

Tel. (+39) 368 7817769


Internet: www.siciliaindipendente.org

(with multi-language translation)


E-mail: mis1943@gmail.com


Skype id: nicheja


«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».


Andrea Finocchiaro Aprile, 1944



AVVERTENZA

I Comunicati informativi e/o stampa  del "Movimento per l'Indipendenza della Sicilia" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a "mis1943@gmail.com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl