Alternativa Tricolore: Il Comune di Genova premia i "cattivi" e penalizza gli onesti.

23/ott/2014 22.30.44 Alternativa Tricolore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Per i magistrati hanno avuto la responsabilità di aver causato sei morti che si potevano evitare se fosse stato dato l'allarme, a poche ore dal disastro del Fereggiano contribuirono a confezionare una menzogna da dare in pasto alla cittadinanza, il risultato TUTTI PREMIATI, come sono stati premiati i dirigenti ai vertici tecnici che, per conto del Comune, avrebbero dovuto occuparsi di prevenzione del rischio idrogeologico e Protezione Civile.


L'Assessore Isabella Lanzone si nasconde dietro il principio di garanzia e di presunzione di innocenza, riguardo ai tecnici responsabili dell'alluvione 2011 parla di retribuzioni previste dalla legge, emolumenti legati al lavoro svolto nel corso del 2013 e, l'Assessore, ha inoltre aggiunto di aver spostato da tempo i tre dirigenti ad altri incarichi di minor responsabilità in altri settori.


Alternativa Tricolore prende atto dell'operato della Civica Amministrazione con una riserva per i tre indagati del 2011, un'Amministrazione seria e responsabile avrebbe dovuto SOSPENDERE dal lavoro i presunti responsabili fino alla sentenza finale da parte della Magistratura, e allo stesso modo dovrebbero avere stessa sorte coloro che avrebbero dovuto compiere il loro dovere per evitare l'alluvione di ottobre. Insieme ai commercianti e ai cittadini onesti RIBADIAMO alcune richieste, dimissioni dei Dirigenti Arpal per non aver saputo intuire, al di là dei modelli matematici, la gravità di quanto stava avvenendo senza pre-allertare Regione Comune, l'immediato sbocco dei fondi stanziati per il dissesto idrogeologico e la messa in sicurezza del territorio da parte del Governo Renzi, lo stanziamento di fondi per il risarcimento dei commercianti genovesi e di tutti i cittadini duramente colpiti dall'alluvione a distanza di soli tre anni dall'ultima, l'immediato inizio dei lavori per gli scolmatori del Fereggiano e del Bisagno se possibile, a causa della burocrazia imperante, prima del 2015, la revisione, già a partire dal bilancio 2014, di tutte le spese inefficienti del Comune, specialmente in merito alla restituzione volontaria, o non, dei premi versati ai quattro dirigenti di questa Amministrazione, per ultimo, la realizzazione di un bilancio chiaro, trasparente e consultabile da tutti.


Alternativa Tricolore

 

Federazione Provinciale di Genova

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl