SCONCERTANTI LE AFFERMAZIONI DI CHI "COSTRUISCE UN PONTE" SULLA DISGRAZIA

SCONCERTANTI LE AFFERMAZIONI DI CHI "COSTRUISCE UN PONTE" SULLA DISGRAZIA MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA fondato nel 1943 - CUMUNICATU STAMPA - SCONCERTANTI LE AFFERMAZIONI DI CHI "COSTRUISCE UN PONTE" SULLA DISGRAZIA Al dolore per la perdita di quattro validi lavoratori e padri di famiglia siciliani, ai cui cari il Movimento per l'Indipendenza della Sicilia testimonia tutta la propria vicinanza e cordoglio, si aggiunge l'amarezza.

Allegati

18/gen/2007 20.00.00 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA
fondato nel 1943


- CUMUNICATU STAMPA -

SCONCERTANTI LE AFFERMAZIONI DI CHI "COSTRUISCE UN PONTE" SULLA DISGRAZIA

Al dolore per la perdita di quattro validi lavoratori e padri di famiglia siciliani, ai cui cari il Movimento per l'Indipendenza della Sicilia testimonia tutta la propria vicinanza e cordoglio, si aggiunge l'amarezza.

Amarezza per le sconcertanti quanto opportunistiche affermazioni di quanti, da più parti, hanno "colto l'occasione" per riesumare la "pratica Ponte".  
Che sembrava, finalmente, archiviata, anche con la clamorosa smentita che il Presidente della Regione, Cuffaro, sta subendo per tramite del sondaggio/trombone on-line da egli stesso voluto.

E invece sulla morte di quei marittimi c'è chi vuole costruire il pretesto per tornare a far valere le proprie "ragioni", invero prive di ragionevolezza.

Se, infatti, costoro intendessero proporre soluzioni semplici, veloci, ed ecocompatibili (per quanto non di grande risalto mediatico, eppur latrici di sincero e solido consenso), parlerebbero di modernizzazione, adeguamento a più alti standards di sicurezza, qualità del trasporto e , per l'appunto, sicurezza. Che il ponte non può portare, quando invece è chiaramente simbolo di inutilità ed irreparabile danno.

È ben noto, infatti, che gli incidenti ferroviari e, soprattutto, stradali, hanno un'incidenza di gran lunga superiore a quelli marittimi, e persino di quelli aerei.
Del resto, se sorvoliamo sulle "sparate" propagandistiche, è facile capire come tanto i mercantili, quanto gli aliscafi per i passeggeri a piedi, continuerebbero a transitare nello Stretto anche in caso di malaugurata edificazione del ponte-monstre.

Infatti, checché ne dica il noto corsivista che un grosso quotidiano siciliano non manca di sostenere la sua personale quotidiana crociata a favore del ponte, tale struttura non sarebbe comunque transitabile a piedi.
E ancor oggi fa amaramente sorridere la proposta che tale cronista, lo stesso che per lunghi anni negò finanche l'esistenza della mafia a Catania, avanzò, di una "corsia pedonale" sul ponte. Una vera passeggiata di salute fra oscillazioni, reti di protezione, gas di scarico, rumori assordanti, e spostamenti d'aria fortissimi causati da autoveicoli e treni.

Per non parlare di come l'intermodalità dei "corridoi europei" (tra i quali, il citatissimo Berlino-Palermo), venga sistematicamente ignorata e taciuta per sostenere la necessità che sullo Stretto automobili, tir e treni transitino sulle proprie ruote, quando l'intermodalità chiama, anche e soprattutto, in causa il trasporto marittimo, in specie il cabotaggio veloce.

Ma è questa la serietà e adesione alla realtà tipica di gran parte dei politici siciliani/sepoy, e dei loro apologeti massmediatici.

Per questa ragione, oggi più che mai, la Sicilia ha la necessità di creare una propria classe dirigente, giovane, colta, disinteressata, e porla a capo dello Stato Siciliano indipendente che presto verrà.

Catania, 18 jinnaru 2007

A cura dell'Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda del M.I.S.


Movimento per l'Indipendenza della Sicilia

Sede Riposto
(Presidenza Nazionale - Segreteria Nazionale):
Corso Italia, 289 - Riposto (CT)

Tel. (+39) 095 518 7777 - (+39) 095 934025

Fax (+39) 095 29 37 230 - (+39) 178 2211303

Mobile (+39) 349 6933580

Sede S.Venerina:
Via Giovanni Mangano, 17 - S.Venerina (CT)
Tel. (+39) 095 953464

Sede Belpasso:
Via Lorenzo Bufali, 2 - Belpasso (CT)
Mobile (+39) 368 7817769

Internet: www.siciliaindipendente.org
(with multi-language translation)

E-mail: mis1943@gmail.com

Skype id: nicheja


«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944





AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Movimento per l'Indipendenza della Sicilia" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " mis1943@gmail.com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl