COMUNICATO STAMPA CORTEO SICUREZZA 2

COMUNICATO STAMPA CORTEO SICUREZZA 2 GioventùEuropea Coordinamento Nazionale info@gioventueuropea.com www.gioventueuropea.com COMUNICATO STAMPA ROMA, MOSCHEA AD OSTIA GIOVENTU'EUROPEA DICE NO. "Esprimiamotutta la nostra contrarietà all'iniziativa del Comune di Roma di volerconcedere l'ex colonia Vittorio Emanuele di Ostiaper permettere la nascita di una nuova moschea, poiché questo ci risulta vistoche la struttura è già stata assegnata ad un'associazione islamica,quindi il passaggio successivo sarà la nascita di un altro luogo di cultoislamico.

18/feb/2007 13.10.00 Gioventù Europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GioventùEuropea

Coordinamento Nazionale

info@gioventueuropea.com

 www.gioventueuropea.com

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA, MOSCHEA AD OSTIA GIOVENTU’EUROPEA DICE NO.

 

“Esprimiamotutta la nostra contrarietà all’iniziativa del Comune di Roma di volerconcedere l’ex colonia Vittorio Emanuele di Ostiaper permettere la nascita di una nuova moschea, poiché questo ci risulta vistoche la struttura è già stata assegnata ad un’associazione islamica,quindi il passaggio successivo sarà la nascita di un altro luogo di cultoislamico.

Tutto ciòperò nasce senza aver interpellato il XIII Municipio e ad insaputa deicittadini, ma soprattutto in palese contrasto con le finalità della coloniastessa che venne donata dai Savoia al Comune di Romacon il vincolo che questa struttura venisse destinata ad attività sociali”

Questo quantodichiara in una nota Federico Rocca responsabile nazionale del movimento di Gioventù Europea.

“Ora cipare difficile ravvisare nella moschea un’attività sociale, di cui Ostiae l’intero litorale ne hanno un reale bisogno.Pensiamo a dei servizi per le famiglie, per i bambini, per le ragazze madri,magari per un centro anti-violenza per le donne o dei luoghi diaggregazione e di formazione per i giovani aperti a tutti e non leesperienze dei centri sociali politicizzati che abbiamo conosciuto in passato.Insomma le idee e le necessità sono tante, considerando il disagio sociale ci sarebbe l’imbarazzo della scelta su quali poterservizi attivare nell’ex colonia.

Al contrarioancora una volta il Comune penalizza i romani – denuncia il movimento - sottraendogliuna struttura e non attivando dei servizi utili e necessari alla città, poiché sipreferisce fare altro, forse per continuare ad ingraziarsi le comunità distranieri che domani secondo le intenzione del centrosinistra di voler modificare la legge sull’immigrazione, sullacittadinanza e il diritto di voto,  diventeranno una fascia di consenso elettoraledi cui servirsi. Questo non solo è folle ma pericoloso e noi ci chiediamo: che resteràdella nostra identità di italiani e romani se chi cigoverna continua a portare avanti iniziative di questo genere?

Ce lochiediamo da tempo, preoccupati ed allarmati – conclude Rocca -  ecco perchéci auguriamo che la città ed Ostia in particolare,  rispondano e diano un segnale chiaro, dicendono alla moschea e chiedendo più servizi per la collettività”.

 

Roma,  18 febbraio 2007

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Federico Rocca     

Responsabile Nazionale

 3473550860     

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl