PONTE SULLO STRETTO: UN SONDAGGIO AUTENTICO AL 101%

PONTE SULLO STRETTO: UN SONDAGGIO AUTENTICO AL 101% MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA fondato nel 1943 - CUMUNICATU STAMPA - PONTE SULLO STRETTO: UN SONDAGGIO AUTENTICO AL 101% È già da alcune settimane che fa parlare la discutibile iniziativa del Presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, di "spingere" verso l'ormai improbabile realizzazione dell'inutile e dannoso Ponte sullo Stretto di Messina mediate un sondaggio proposto sul sito della Regione Siciliana e raggiungibile all'indirizzo http://www.regione.sicilia.it/sondaggio.asp Il quesito, come si può vedere, è posto in maniera tutt'altro che imparziale, mettendo in risalto le risposte affermative a discapito dell'unica negativa.

Allegati

10/apr/2007 21.49.00 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA
fondato nel 1943


- CUMUNICATU STAMPA -

PONTE SULLO STRETTO: UN SONDAGGIO AUTENTICO AL 101%

È già da alcune settimane che fa parlare la discutibile iniziativa del Presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, di "spingere" verso l'ormai improbabile realizzazione dell'inutile e dannoso Ponte sullo Stretto di Messina mediate un sondaggio proposto sul sito della Regione Siciliana e raggiungibile all'indirizzo http://www.regione.sicilia.it/sondaggio.asp

Il quesito, come si può vedere, è posto in maniera tutt'altro che imparziale, mettendo in risalto le risposte affermative a discapito dell'unica negativa.

Ciò nonostante il sondaggio, come molti altri proposti da altri siti nel corso degli anni, ha subito evidenziato uno schiacciante prevalere dei "no".

Ma, nel corso delle ultime settimane molti militanti del Movimento per l'Indipendenza hanno notato una strana, costante risalita, pressoché sistematica ed automatica, dei "si". Fino a quando, pochi giorni fa, le due risposte affermative sommate hanno pareggiato il risultato dei "no", ridottosi al 50%.

Ciò appare già strano, soprattutto se consideriamo la totale assenza di voti incerti. Difatti, i voti di ogni singola voce non sono visibili, nemmeno dopo aver votato: sono disponibili solo il numero totale dei votanti, e le percentuali.

Ed è da queste che sorge la sorpresa: infatti nelle ultime ore della giornata di ieri la risposta "si, da realizzare subito" ha toccato il 44%, lasciando invariato il 7% del "si, ma non prioritario" ed il summenzionato 50% del no.

È lampante che, fatte le dovute e semplici somme, il risultato totale è un bel 101%!
Tale risultato è visibile nello screenshot reso disponibile all'indirizzo http://nuke.siciliaindipendente.org/Portals/0/101.jpg

Certamente a questo nostro piccolo "scoop" faranno seguito le solite "scuse" per "motivazioni tecniche". Ma ormai anche un ragazzino sa che un sondaggio basato su un semplicissimo algoritmo non può "guastarsi", andare "in tilt".

Ciò deve far profondamente riflettere su chi sposta l'attenzione dei Siciliani solo ed esclusivamente su quella rivendicazione edilizia che, se realizzata, non porterebbe benessere alcuno, ma anzi rappresenterebbe un'autentica jattura sotto molteplici punti di vista. Ciò deve far riflettere sulle reali esigenze della Sicilia, e sulle reali intenzioni di chi amministra la colonia Sicilia in nome e per conto dei partiti italiani, anche quando camuffati da "autonomisti" in salsa tricolore.

Ciò deve, infine, far capire, che per far efficacemente fronte alle tante altre urgenze ed evitare una volta per tutte gli inganni che ci vengono propinati, la Nazione Siciliana, ad opera solo ed esclusivamente del suo Popolo Sovrano, deve tornare indipendente.

Solo con l'indipendenza la dignità ed il progresso saranno assicurati alla Sicilia ed ai Siciliani. Altro che Ponte e sondaggi...al 101%!

Catania,11 Aprili 2007

A cura dell'Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda del M.I.S.


Movimento per l'Indipendenza della Sicilia

Sede Riposto
(Presidenza Nazionale - Segreteria Nazionale):
Corso Italia, 289 - Riposto (CT)

Tel. (+39) 095 934025
Fax (+39) 178 2211303

Sede S.Venerina
Via Giovanni Mangano, 17 - S.Venerina (CT)
Tel. (+39) 095 953464

Sede Belpasso
Via Lorenzo Bufali, 2 - Belpasso (CT)
Mobile (+39) 368 7817769

Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda
Tel. (+39) 095 518 7777
Fax (+39) 095 29 37 230
Mobile (+39) 349 6933580

internet: www.siciliaindipendente.org

email: mis1943@gmail.com

Skype id: nicheja


«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944



(cc) 2007 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia - some rights reserved (Creative Commons license by-nc-nd 2.5 it)
QUESTO MESSAGGIO PUÒ ESSERE LIBERAMENTE E GRATUITAMENTE INOLTRATO NELLA SUA INTEREZZA ED ATTRIBUENDONE L'ORIGINE A CHIUNQUE RITENIATE POSSA ESSERE INTERESSATO AI CONTENUTI ESPRESSI E ALLE INIZIATIVE DEL M.I.S.



AVVERTENZA PER LA PRIVACY - D.L.196/2003
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Movimento per l'Indipendenza della Sicilia" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano "spam" ma informazione politica, culturale, sociale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani, non rientrando quindi tra le categorie di e-mail che necessitano del preventivo consenso del destinatario secondo il predetto Codice della Privacy ( D.L. 196/2003). Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Gli indirizzi non vengono ceduti in alcun caso a terze parti né pubblicizzati in alcuna maniera, salvo meri errori materiali. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni o documentazioni, può farlo, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato ad inviare un messaggio a " mis1943@gmail.com" o registrandosi al sito www.siciliaindipendente.org.  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl