Comunicato PIR: Romeni discriminati anche alle amminstrative di Latina

Comunicato PIR: Romeni discriminati anche alle amminstrative di Latina Partito dei romeni in Italia- Identità Romena Sede legale: ROMA- Via Appio Claudio 289 Tel/ Fax: (+39) 06 71546412 Sede operativa: ROMA- Via delle Rupicole 103 Tel/ Fax: (+39) 06 2328 8342 www.identitatearomaneasca.it www.italiapir.blogspot.com ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ Comunicato stampa Ufficio stampa PIR: Miruna Cajvaneanu-portavoce: (+39) 329 4 93 77 92 ROMA, 28 maggio 2007, ore 11,00 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ Anche a Latina, ai romeni negato il diritto di voto alle amministrative Ieri a Latina, come già segnalato per Ladispoli, molti dei romeni che si sono presentati alle urne non hanno potuto votare.

28/mag/2007 04.20.00 Partito dei Romeni in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Partito dei romeni in Italia- Identità Romena

                         Sede legale: ROMA- Via Appio Claudio 289 Tel/ Fax: (+39) 06 71546412

                         Sede operativa: ROMA- Via delle Rupicole 103 Tel/ Fax: (+39) 06 2328 8342

www.identitatearomaneasca.it                                                                                        www.italiapir.blogspot.com

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Comunicato stampa

Ufficio stampa PIR : Miruna Căjvăneanu-portavoce: (+39) 329 4 93 77 92

ROMA, 28 maggio 2007, ore 11,00

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Anche a Latina, ai romeni negato il diritto di voto alle amministrative

 

 

Ieri a Latina, come già segnalato per Ladispoli, molti dei romeni che si sono presentati alle urne non hanno potuto votare. Non hanno ricevuto la scheda elettorale, anche se ne hanno fatto richiesta molti giorni prima. Alcuni di loro aspettano da una settimana la scheda elettorale. A Latina la situazione tra i romeni ieri sera era confusa e tesa. Molti romeni hanno aspettato in vano dalla mattina alla sera per esercitare il loro diritto. Per esempio, è successo che la scheda è stata rilasciata al marito, ma non alla moglie, anche se la richiesta è stata presentata allo stesso momento.

            La candidata a Latina del Partito dei Romeni in Italia, Catia Boboc ci ha informati ieri, alle 22,00 che ha chiesto delle spiegazioni agli organi competenti. Gli è stato detto che la Prefettura non ha mandato in tempo i “nulla osta” per le richieste presentate dai cittadini comunitari. Poi, alcuni funzionari del Comune hanno aggiunto che c’è stato “uno sbalzo momentaneo di corrente che ha bloccato i computer”. Poi hanno precisato che sarà permesso ai cittadini comunitari di iscriversi sulle liste fino alle 15,00 di oggi. Ma è chiaro che, anche se i romeni s’iscriveranno, non potranno in nessun modo votare, visto che è impossibile ottenere in tempo il “nulla osta” dalla Prefettura, “nulla osta” che alcuni aspettano già da una settimana.

            A Latina si erano iscritti sulle liste elettorali circa 1800 romeni, ha precisato Catia Boboc. Quest’anno la campagna elettorale è stata sentita più degli altri anni. Sembra che il voto dei romeni- un’anteprima assoluta- poteva cambiare l’equilibrio elettorale.

            Sembra che le istituzioni non erano pronte ad affrontare una partecipazione elettorale così ampia da parte della comunità romena.  C’è stato un affollamento di richieste d’iscrizione- che i Comuni e le Prefetture hanno avuto delle difficoltà a gestire.

            Il Partito dei Romeni in Italia sta raccogliendo i dati necessari per procedere con una denuncia penale in seguito agli eventi in corso a Latina e Ladispoli, e chiedere se necessario, l’annullamento delle elezioni in questi comuni.

           

Quello che succede a Latina e Ladispoli costituisce una gravissima violazione dei diritti di tutti i cittadini comunitari che vivono in Italia. Non è un problema elettorale del Partito dei Romeni, ma è un fatto che lede la dignità di un’intera comunità.

 

--000000000---
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl