Sciopero Cotral - comunicato Fed. Fiamma Tricolore Castelli Romani-Roma Sud

Sciopero Cotral - comunicato Fed. Fiamma Tricolore Castelli Romani-Roma Sud "Lo sciopero che interesserà il Cotral indetto dal Sul per venerdì 30 novembre, è sacrosanto, giusto e fortemente indicativo della situazione in cui versa il servizio pubblico di trasporto regionale".

21/nov/2007 15.30.00 Fiamma Tricolore Castelli Romani - Roma Sud Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"Lo sciopero che interesserà il Cotral indetto dal Sul per venerdì 30 novembre, è sacrosanto, giusto e fortemente indicativo della situazione in cui versa il servizio pubblico di trasporto regionale". Sono le affermazioni di Massimo Carletti della fed. Fiamma Tricolore Castelli Romani-Roma Sud, in merito alla protesta che coinvolgerà la società del trasporto regionale dalle ore 8.30 alle ore 16.30 di venerdi 30 novembre, indetta dal Sul per protestare contro la decisione presa dal CdA di spacchettare l'azienda."Decisione giunta su indicazione della Regione Lazio, governata, è bene il caso di ricordarlo da una giunta di sinistra; questo dovrebbe far capire la vera natura dei demagoghi che ci governano, sempre pronti, a parole, a difendere lavoratori e cittadini, ma nella sostanza e soprattutto nei fatti, veri distruttori del tessuto sociale e produttivo". Roberto Valacchi, sempre della Fiamma Tricolore, inoltre, pone l'accento sui problemi che attanagliano l'azienda regionale e su quelli che potranno venire in conseguenza alla scelta fatta: "Oramai i bus che effettuano il servizio, specialmente quelli che collegano la provincia alla Capitale, sono divenuti degli autentici carri bestiame, dove nessuno paga il biglietto ed i controlli sono inestenti. Chi prende uno di questi mezzi nelle ore notturne capisce perfettamente a cosa ci si riferisce. Non sarà lo spacchettamento a risolvere tutto ciò; questa manovra è solo un prologo alla prossima privatizzazione che investirà tutto il settore. Anche il consiglio dei ministri, capeggiato dal sinistro e di sinistra Prodi, sembra avere intenzione di mandare a gare tutto il servizio pubblico del Tpl. Avremo così stanziamenti senza fine di ammortizzatori sociali, introduzione del precariato come già avviene per i trasporti gestiti dai privati e retribuzioni che andranno inevitabilmente a livellarsi verso il basso". "E' questa la vera politica" - conclude Valacchi - "della sinistra al governo della Nazione: privatizzare, vendere, affamare. La nostra federazione e tutti i nostri sostenitori sono al fianco di chi lotta per il proprio futuro e di quello delle giovani generazioni. Da sempre."
   
Federazione Provinciale Fiamma Tricolore 
Castelli Romani - Roma Sud
fiammatricolore@gmail.com
349.0675700
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl