Mario Segni davanti Palazzo Chigi: CHIUDIAMO "PORTA A PORTA" PER LE ELEZIONI

Allegati

07/apr/2004 15.02.02 Ufficio stampa Partito dei liberaldemocratici Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 

COMUNICATO STAMPA 

 

Mario Segni manifesta davanti  Palazzo Chigi:

“Ti prego Vespa, dacci oggi il Berlusconi quotidiano”

 

 

“Ti prego Vespa, dacci oggi il Berlusconi quotidiano”: con questo cartellone apre Mario Segni la manifestazione di protesta davanti Palazzo Chigi.

“Quella che doveva essere una trasmissione politica, ieri si è trasformata in uno spot elettorale, per questo chiediamo la chiusura di ‘Porta a porta’. ‘Porta a porta’ è la punta dell’iceberg di una televisione drogata. Nessun paese del mondo - dichiara Mario Segni - ha una tv pubblica che, nonostante le grandi personalità, è tanto controllata dai partiti. E nessuno tranne  la Thailandia ha le tv private di proprietà del presidente del Consiglio. ‘Porta a porta’ è una vergognosa tv di governo, e  in questo quadro costituisce lo scandalo più sfacciato, perché ha trasformato una trasmissione politica in una servile trasmissione elettorale. Ma il problema è serio perché l’informazione è il cuore della democrazia. Per questo da domani, - continua Segni - apriremo alle ore 11.00 un gazebo che intitoleremo “Radio Londra”. Da dove tutti i giorni ricorderemo agli italiani la grande malattia del sistema informativo italiano. Smonteremo il gazebo solo il giorno in cui questo problema sarà risolto”.

 

 

 

Roma, 7 aprile 2004

 

 

Ufficio stampa

Katya Camponeschi

Tel 06/6786240

Cell. 3475539583

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl