Alberto Canetto Comitato Pro Pazzi Sindaco di Ferrara

Alberto Canetto Comitato Pro Pazzi Sindaco di Ferrara FERRARA 19 11 2008 A San Bartolomeo in Bosco, alle ore 20, presso la Locanda della Zucca, nuovo appuntamento e serata per il Comitato Pro Roberto Pazzi Sindaco, lo scrittore ferrarese più celebre contemporaneo, a cura del promotore (e anch'egli scrittore, neofuturista) Alberto Canetto.

19/nov/2008 11.00.19 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

FERRARA 19 11 2008

A San Bartolomeo in Bosco, alle ore 20, presso la Locanda della Zucca, nuovo appuntamento e serata per il Comitato Pro Roberto Pazzi Sindaco,  lo scrittore ferrarese più celebre contemporaneo, a cura del promotore (e anch'egli scrittore, neofuturista) Alberto Canetto.  Canetto, collaboratore anche  di Graziano Cecchini, Vittorio Sgarbi e Roberto Guerra, tra altri e tra i firmatari, ha annunciato la bellezza di ben 4000 firme raccolte dal suo comitato a sostegno della candidatura di Pazzi. Pochi mesi fa lo scrittore è coraggiosamente sceso in campo candidandosi quale futuro Assessore alla Cultura (le Elezioni per la nuova giunta e il nuovo sindaco sono in programma nella Primavera 2009), al di là della Destra e della Sinistra obsolete (a Ferrara in particolare). Sgarbi poi ha amplificato e rilanciato la proposta ... per Roberto Pazzi sindaco e Canetto ha poi avviato il discorso con diverse iniziative in atto da questo Autunno, come ha ribadito anche recentemente con il suo simpatico stile antipolitichese anche a TeleEstense, televisione storica di Ferrara.  Alberto Canetto, per la cronaca, è simultaneamente quasi in tour letterario per presentare i suoi ultimi due libri, Dolore Spento (con prefazione dello stesso Sgarbi, Edizioni Il Filo di Roma) e Scintille Interiori, narrativa breve e lunga neomodernista con echi anche surrealisti. A quanto pare, almeno ufficialmente, la novità "dannunziana" di uno scrittore celebre che scende in campo nella giungla politica (Pazzi è fresco reduce del prestigioso Premio La Pira ed ha appena edito uno dei suoi capolavori visionari Dopo Primavera-Frassinelli edizioni) condivisa anche da molti liberi cittadini-vedi stampa cittadina- non ha finora fatto gran breccia nella casta... politica ferrarese, più intenta a fare squadre a tavolino che ad allestire (sempre nella metafora calcistica)  compagini da Serie A, come la leggendaria Spal di Paolo Mazza e Oscar Massei. Scientificamente parlando Pazzi Sindaco o Assessore alla Cultura a Ferrara città d'arte dovrebbe essere automatico... in una città evoluta! In ogni caso ... la candidatura è un segnale forte per il futuro prossimo, una benefica scossa in certa decadenza (non Dannunziana!) - mascherata con i croissant di certa politica culturale da Versailles, il giorno prima della Bastiglia..., della città estense, un tempo Capitale del Rinascimento.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl